Zuppa di ceci e castagne

Condividi con i tuoi amici!
  • 13
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    13
    Shares

La zuppa di ceci e castagne è una ricetta calda e gustosa, perfetta da assaporare nelle fredde sere autunnali. Il suo sapore dolce e piacevole vi conquisterà il cuore.
Ecco cosa occorre per prepararla.

zuppa-di-castagne-e-ceci

Ingredienti per 4 persone
300 gr di ceci secchi
170 gr di castagne
1 spicchio d’aglio
4 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
150 gr di passata di pomodoro
Sale
Pepe
Rosmarino
Crostini di pane abbrustolito

Preparazione:
Prima di preparare la ricetta, bisogna tenere presente che i ceci secchi vanno messi in ammollo per tempo (12-24 ore); una volta pronti vanno scolati, lavati sotto acqua corrente e a questo punto si può procedere con la preparazione della ricetta. I ceci vanno messi in una pentola con abbondante acqua fredda, portati ad ebollizione e fatti cuocere secondo i tempi indicati sulla confezione. Intanto in una padella antiaderente va scaldato l’olio e vanno fatti soffriggere l’aglio e il rosmarino; va poi aggiunta la passata di pomodoro, il sale, il pepe e i ceci ormai cotti e il tutto va lasciato cuocere per qualche minuto, mescolando delicatamente di tanto in tanto. Dopo qualche minuto vanno aggiunte le castagne, precedentemente arrostite, e la zuppa va fatta bollire ancora per 20-30 minuti avendo cura di aggiungere, se necessario, qualche mestolo di acqua calda durante la cottura. Una volta pronta, la zuppa va servita ben calda assieme ai crostini di pane e condita poco prima di essere messa in tavola con un filo di olio extra vergine d’oliva a crudo.

Zuppa di funghi

Condividi con i tuoi amici!
  • 16
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    16
    Shares

Oggi vi presentiamo la ricetta di una zuppa molto saporita a cui gli amanti dei funghi non sapranno resistere! Noi abbiamo scelto di usare i funghi porcini ma, se preferite o vi va di variare, andranno benissimo anche i funghi misti!

zuppa-di-funghi-ricetta

Ingredienti
600 gr di funghi porcini
1 cipolla bianca
1 carota
1 gambo di sedano
500 gr di pane raffermo
Rosmarino
Bacche di ginepro
1 litro di brodo di carne
Olio extra vergine d’oliva
Sale
Peperoncino
1 spicchio di aglio

Preparazione
Le verdure vanno in primis lavate con cura, tritate e rosolate in un ampio tegame con abbondante olio extra vergine d’oliva. Vanno aggiunte anche le bacche di ginepro e quando tutto sarà ben rosolato, andranno uniti anche i funghi che nel frattempo saranno stati ripuliti con cura e tagliati a fettine. Quando anche i funghi saranno ben rosolati, il tutto va bagnato con mezzo bicchiere d’acqua, mescolato e lasciato evaporare. E’ giunto il momento di unire il brodo, condire con sale e peperoncino e far cuocere per mezz’ora circa. Mentre la zuppa cuoce, il pane va tagliato a fette sottili, insaporito sfregandoci sopra lo spicchio di aglio e una prima parte di esso va messo alla base delle ciotole in cui la zuppa sarà servita. Quando la zuppa è pronta, il primo strato di pane nelle ciotole va coperto con un mestolo di zuppa, va poi messo un secondo strato di pane e di nuovo coperto con un mestolo di zuppa. Il piatto è pronto: non resta che condirlo con un filo d’olio e servirlo ben caldo.

Zuppa di farro

Condividi con i tuoi amici!
  • 16
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    16
    Shares

Con l’arrivo del freddo tornano le zuppe: buone da gustare e ottime per riscaldarsi nelle giornate autunnali e invernali. La ricetta che vi presentiamo oggi è molto semplice ma anche gustosa e saporita. Ecco come preparare una buona zuppa di farro.

zuppa-di-farro-ricetta

Ingredienti (per 4 persone)
150 gr di farro decorticato
2 carote
2 porri
Sedano
Prezzemolo
1 cipolla bianca
Alloro
Olio extra vergine d’oliva

Preparazione
Il farro a cotto per 20 minuti circa in un litro di acqua. Le verdure vanno intanto lavate con cura, tagliate a piccoli pezzi e aggiunte alla pentola dove cuoce il farro. Va a questo punto aggiunto anche l’alloro e la zuppa va fatta cuocere ancora per 30 minuti circa. Se l’acqua evapora troppo velocemente, aggiungetene altra perchè la zuppa dovrà risultare ben brodosa. Terminata la cottura, la zuppa va aggiustata di sale, va aggiunto il prezzemolo, condita con un filo d’olio e servita ben calda. Facilissima da preparare… e gustosissima!

Zuppa di farro e fagioli

Condividi con i tuoi amici!

La zuppa di farro e fagioli è un piatto caldo, avvolgente e saporito, ideale per scaldare le serate invernale. Si tratta di un piatto classico che non passa mai di moda e che, se preparato con ingredienti bio, è ancora più gustoso!

zuppa-di-farro-e-fagioli

Ingredienti per 4 persone
150 gr di farro decorticato
300 gr di fagioli
200 gr di bietole
1 carota
1 costa di sedano
1 porro
Olio extra vergine d’oliva
Sale
Pepe
Peperoncino
Salvia
Mezzo litro di brodo

Preparazione:
I fagioli vanno lasciati a bagno a partire dalla sera prima e poi vanno cotti per 45 minuti a fuoco lento in una pentola con due dita di acqua fredda e qualche foglia di salvia. Terminata la cottura, la salvia va tolta e bisogna prelevare due mestoli di fagioli da frullare e poi da riunire di nuovo assieme ai fagioli interi. Nel frattempo la verdura va tritata e cotta in una seconda pentola con il brodo per una quindicina di minuti a fiamma bassa. A questo punto va aggiunto il farro e un paio di cucchiai di olio e si prosegue con la cottura ancora per una ventina di minuti. Trascorsi i venti minuti, vanno uniti anche i fagioli e la cottura deve proseguire ancora per un’altra mezz’ora. Prima di portarla in tavola, la zuppa di farro e fagioli va regolata di sale e pepe e servita con un filo di olio a crudo.

Mangiare zuppe e minestre fa bene

Condividi con i tuoi amici!
  • 59
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    59
    Shares

Con l’arrivo del freddo cosa c’è di meglio di una bella zuppa calda e fumante?
Zuppe, minestre, minestroni e vellutate sono infatti piatti tipici sia della stagione autunnale che di quella invernale e sono davvero buoni e piacevoli da gustare. Quel che però non tutti sanno è che questi piatti non solo sono buoni ma fanno anche bene al nostro organismo su più livelli.
Vi parliamo oggi di 5 buoni motivi per continuare a mangiare questi piatti o, se ancora non lo fate, per inserirli nella vostra dieta abituale.

le-zuppe-fanno-bene

1) Un valido aiuto per combattere il freddo
Le basse temperature impongono al nostro organismo difendersi e adattarsi. Una buona alimentazione è importante perché aiuta il corpo a tenersi caldo e a mantenere la sua temperatura di 36-37°. Per trasferire calore al corpo e combattere il freddo è bene scegliere alimenti molto nutrienti. Le zuppe e le minestre rispondono bene a questa richiesta sia perchè sono ricche di sostanze nutrienti e vitamine, sia perché il loro metodo di cottura, lento e prolungato, permette di trasferire al corpo nutrimento e calore. Una bella minestra fumante aiuta a scaldare e rinforzare l’organismo in una stagione che lo mette a dura prova e a prevenire gran parte dei malanni da raffreddamento.

zuppe-e-minestre-inverno-benefici2) Zuppe e minestre sono facilmente digeribili
Un’altra caratteristica che rende questi piatti facili da consumare è la loro facile digeribilità, caratteristica che permette di consumarli tranquillamente anche la sera. Ovviamente la digeribilità è strettamente legata agli ingredienti usati: cereali integrali, legumi e verdure sono l’ideale.

3) Una buona idratazione
Quando fa freddo è molto importante mantenere il corpo ben idratato. A causa delle basse temperature è infatti spesso più difficile accorgersi di avere sete; coloro che già bevono poco per abitudine, con il freddo sono dunque ulteriormente penalizzati. Zuppe, minestre e vellutate sono ricche di sali minerali e, proprio perché a base di verdure e di alimenti ricchi di acqua, aiutano in modo considerevole a mantener il corpo ben idratato senza nemmeno accorgersene. Inoltre assumere regolarmente piatti di questo tipo aiuta ad incrementare notevolmente l’apporto giornaliero di verdure di cui il nostro corpo ha bisogno.

4) Sistema immunitario più forte
Le verdure di cui le zuppe, le minestre e i minestroni sono ricchi sono molto importanti per il rafforzamento del sistema immunitario perché contribuiscono a fornire il giusto apporto di vitamine e sali minerali di cui il fisico ha bisogno per difendersi, soprattutto nelle stagioni fredde in cui è più facile ammalarsi.

5) Zuppe e minestre sono amiche della lineavellutata-fa-bene-al-corpo
Infine, non tutti lo sanno, ma zuppe e minestre aiutano a mantenere il peso sotto controllo e in molti casi anche a dimagrire. Sostanzialmente le zuppe permettono di saziarsi consumando poche calorie e dunque aiutano a ridurre l’apporto calorico quotidiano, ma non solo; recenti studi sembrano infatti dimostrare anche che chi consuma regolarmente zuppe ha un rapporto “circonferenza vita-fianchi” più equilibrato, parametro fondamentale per stabilire se si è in sovrappeso e valutare l’accumulo di grasso addominale, quello più pericoloso. Si tenga infine però presente che, se si vuole perdere qualche chilo, ovviamente non tutte le tipologie di zuppe sono indicate; inoltre l’apporto calorico della zuppa o della minestra in questione cambia notevolmente e aumentando di molto, ad esempio, in base alla tipologia e alla quantità dei condimenti usati e in relazione all’accostamento a al consumo di pane e crostini da intingerci.