Mangiare zuppe e minestre fa bene

Condividi con i tuoi amici!
  • 59
  •  
  •  
  •  
  •  
    59
    Shares

Con l’arrivo del freddo cosa c’è di meglio di una bella zuppa calda e fumante?
Zuppe, minestre, minestroni e vellutate sono infatti piatti tipici sia della stagione autunnale che di quella invernale e sono davvero buoni e piacevoli da gustare. Quel che però non tutti sanno è che questi piatti non solo sono buoni ma fanno anche bene al nostro organismo su più livelli.
Vi parliamo oggi di 5 buoni motivi per continuare a mangiare questi piatti o, se ancora non lo fate, per inserirli nella vostra dieta abituale.

le-zuppe-fanno-bene

1) Un valido aiuto per combattere il freddo
Le basse temperature impongono al nostro organismo difendersi e adattarsi. Una buona alimentazione è importante perché aiuta il corpo a tenersi caldo e a mantenere la sua temperatura di 36-37°. Per trasferire calore al corpo e combattere il freddo è bene scegliere alimenti molto nutrienti. Le zuppe e le minestre rispondono bene a questa richiesta sia perchè sono ricche di sostanze nutrienti e vitamine, sia perché il loro metodo di cottura, lento e prolungato, permette di trasferire al corpo nutrimento e calore. Una bella minestra fumante aiuta a scaldare e rinforzare l’organismo in una stagione che lo mette a dura prova e a prevenire gran parte dei malanni da raffreddamento.

zuppe-e-minestre-inverno-benefici2) Zuppe e minestre sono facilmente digeribili
Un’altra caratteristica che rende questi piatti facili da consumare è la loro facile digeribilità, caratteristica che permette di consumarli tranquillamente anche la sera. Ovviamente la digeribilità è strettamente legata agli ingredienti usati: cereali integrali, legumi e verdure sono l’ideale.

3) Una buona idratazione
Quando fa freddo è molto importante mantenere il corpo ben idratato. A causa delle basse temperature è infatti spesso più difficile accorgersi di avere sete; coloro che già bevono poco per abitudine, con il freddo sono dunque ulteriormente penalizzati. Zuppe, minestre e vellutate sono ricche di sali minerali e, proprio perché a base di verdure e di alimenti ricchi di acqua, aiutano in modo considerevole a mantener il corpo ben idratato senza nemmeno accorgersene. Inoltre assumere regolarmente piatti di questo tipo aiuta ad incrementare notevolmente l’apporto giornaliero di verdure di cui il nostro corpo ha bisogno.

4) Sistema immunitario più forte
Le verdure di cui le zuppe, le minestre e i minestroni sono ricchi sono molto importanti per il rafforzamento del sistema immunitario perché contribuiscono a fornire il giusto apporto di vitamine e sali minerali di cui il fisico ha bisogno per difendersi, soprattutto nelle stagioni fredde in cui è più facile ammalarsi.

5) Zuppe e minestre sono amiche della lineavellutata-fa-bene-al-corpo
Infine, non tutti lo sanno, ma zuppe e minestre aiutano a mantenere il peso sotto controllo e in molti casi anche a dimagrire. Sostanzialmente le zuppe permettono di saziarsi consumando poche calorie e dunque aiutano a ridurre l’apporto calorico quotidiano, ma non solo; recenti studi sembrano infatti dimostrare anche che chi consuma regolarmente zuppe ha un rapporto “circonferenza vita-fianchi” più equilibrato, parametro fondamentale per stabilire se si è in sovrappeso e valutare l’accumulo di grasso addominale, quello più pericoloso. Si tenga infine però presente che, se si vuole perdere qualche chilo, ovviamente non tutte le tipologie di zuppe sono indicate; inoltre l’apporto calorico della zuppa o della minestra in questione cambia notevolmente e aumentando di molto, ad esempio, in base alla tipologia e alla quantità dei condimenti usati e in relazione all’accostamento a al consumo di pane e crostini da intingerci.

 

Ricetta: insalata di riso integrale con verdure

Condividi con i tuoi amici!
  • 1
  •  
  • 2
  •  
  •  
    3
    Shares

Le alte temperature degli ultimi giorni vi hanno fatto calare un po’ l’appetito?

Sicuramente questa gustosa ricetta sarà in grado di farvelo tornare all’istante!

L’insalata di riso integrale con verdure infatti è un piatto fresco e gustoso, perfetto per donare colore e sapore alle calde giornate estive!
Questo primo piatto si presta molto bene inoltre ad essere personalizzato sulla base dei propri gusti e delle proprie preferenze ed è semplice e veloce da preparare.
La variante che vi proponiamo oggi è bio al 100%, in perfetto stile Ecomarket, e contiene, oltre al nostro riso integrale proveniente da agricoltura biologica,  zucchine, olive taggiasche, pomodori secchi, fagiolini e melanzane.

Schermata 2015-07-08 alle 16.47.39

Voi sentitevi in ogni caso liberi di integrare con le verdure che più amate: ogni aggiunta infatti non farà che rendere questo primo piatto ancor più delizioso!

 

Ingredienti per 4 persone

320 gr di riso integrale

Olive nere taggiasche a volontà

80 gr di zucchine

80 gr di melanzane

80 gr di fagiolini

Pomodori secchi sott’olio

Un pezzetto di cipolla

Sale – un pizzico

Pepe (facoltativo)

2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva

Basilico fresco ( in alternativa basilico essiccato)

 

Preparazione
integralePrima di procedere con la cottura è consigliabile mettere la quantità di riso integrale scelta in un colino e sciacquarlo sotto l’acqua corrente. Versare poi il riso in una pentola con acqua fredda e accendere la fiamma: il riso sarà pronto in 45 minuti circa.

Nel frattempo potrete dedicarvi con calma alle verdure: i fagiolini vanno spuntati, lavati con cura, tagliati in piccoli pezzi e lessati in una seconda pentola; le zucchine e le melanzane andranno anch’esse lavate e tagliate a cubetti e poi andranno rosolate in una padelle dove avrete precedentemente fatto appassire un po’ di cipolla tagliata fine con un filo di olio extra vergine d’oliva. Zucchine e melanzane andranno cotte a fuoco medio finché non otterranno la giusta doratura e croccantezza. Non dimenticate di assaggiare le verdure e di aggiustare di sale e pepe!

Per quel che riguarda i pomodori secchi e le olive taggiasche, a voi la scelta se tagliarli in piccoli parti e, eventualmente, togliere i nocciolini alle olive, o se lasciarli così come sono.

Terminata la cottura del riso, scolatelo e versatelo in una ciotola capiente. Aggiungete tutti gli ingredienti pomodori-secchi-02precedentemente preparati (fagiolini, zucchine, melanzane, olive e pomodori) e del basilico fresco, che avrete prima lavato con cura. In caso non fosse possibile avere a disposizione basilico fresco, anche quello essiccato andrà benissimo, soprattutto se bio. Se lo ritenete opportuno, aggiungete ancora un filo di olio, mescolate e poi riponete la ciotola in frigorifero.
Dopo un’ora circa la vostra insalata di riso integrale con verdure sarà pronta da gustare, fresca e invitante!

Questo primo piatto semplice da preparare e gustoso, può essere conservato un paio di giorni in frigorifero senza problemi anche se siamo certi che, una volta assaggiato, non ce ne sarà bisogno!