Le cinque regole per mangiare bene e non ingrassare

Condividi con i tuoi amici!
  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
    12
    Shares

Al giorno d’oggi, complici lo stress, la frenesia quotidiana e la dieta perenne, in pochi pensano a mangiare bene. Ci si preoccupa piuttosto di mangiare poco, limitare le calorie e mettere al bando zuccheri e carboidrati, convinti che un regime alimentare di questo tipo permetta di restare in forma. Che dire poi dell’abitudine di saltare i pasti? Quando il tempo è poco e si è di fretta, si pensa che saltare il pasto in questione non faccia male ma anzi, aiuti anche a mantenere la linea. Ebbene, tutte queste convinzioni non sono solo errate ma anche nocive. Mangiare bene infatti vuol dire mangiare in modo variato e con regolarità. Mangiare correttamente fa bene alla salute e alla linea e non è così difficile come può sembrare.

colazione-mangiar-bene

Ecco cinque regole, semplicissime ma altrettanto basilari, per imparare a magiare bene e sentirsi bene.

1) Mai saltare i pasti
L’abitudine di non pranzare, non cenare o peggio ancora, non fare colazione fa davvero male! Nel corso della giornata, anche se si è di fretta e il lavoro incalza, è bene ritagliarsi sempre del tempo per mangiare. Meglio ancora sarebbe farlo sempre alla stessa ora. Mangiare in modo regolare infatti aiuta a stimolare il metabolismo e a bruciare più calorie durante la giornata. Chi mangia in modo irregolare, saltando i pasti e cambiando sempre gli orari, rischia infatti di avere problemi di sovrappeso.

2) Fare sempre colazione
Sottovalutata da troppi, la colazione è un pasto davvero fondamentale. Le calorie introdotte a inizio giornata infatti sono fondamentali per affrontare con la giusta energia gli impegni quotidiani e mantenere la concentrazione, senza contare che la colazione è il momento migliore per concedersi carboidrati e dolci (senza esagerare ovviamente!) perchè stimolano il metabolismo.

3) Bere tanto
L’acqua fa bene all’organismo: mantiene il giusto grado di idratazione corporea contribuendo in modo sostanziale al benessere di pelle e organi. Si consiglia di bere 1 litro e mezzo /2 al giorno e di evitare invece le bevande zuccherate, le bibite e l’alcool.

bere tanto

4) Masticare lentamente
Chi mastica piano digerisce meglio e resta in linea. Masticare troppo in fretta infatti non fa bene: si ingurgitano letteralmente quantità di cibo non necessarie e non si assapora nulla. Per avvertire il senso di sazietà infatti ci vogliono 20 minuti circa: chi mangia piano si sazia prima e non corre il rischio di mangiare più del necessario, come accade invece a chi mangia troppo velocemente.

5) Sì agli spuntini!
A differenza di quel che pensano in tanti, avere l’abitudine di fare gli spuntini fa bene e non fa ingrassare! Chi mangia spesso ha il metabolismo pronto e attivo e non rischia di mangiare troppo a pranzo e a cena a causa della fame. Quindi sì agli spuntini spezza-fame, soprattutto se sani e leggeri.

Correre in inverno: qualche utile consiglio!

Condividi con i tuoi amici!
  • 17
  •  
  •  
  •  
  •  
    17
    Shares

Chi è un runner appassionato lo sa: è importante correre e allenarsi in tutte le stagioni!
Per chi però ha iniziato questo sport da poco e non sa bene come affrontare il freddo, per chi ha deciso che è arrivato adesso il momento d iniziarlo e di approcciarsi alla corsa e per chi ha qualche dubbio da chiarire a proposito dell’allenamento in inverno, ecco una guida con qualche piccolo e utile consiglio da tenere sempre presente!

correre-in-inverno

1) L’abbigliamento è importante!
Una delle preoccupazioni più grandi di chi si approccia alla corsa in inverno o ha a che fare per la prima volta con il freddo, riguarda proprio l’abbigliamento. A differenza di quel che si può credere, vestirsi troppo non fa assolutamente bene. Meglio scegliere un abbigliamento tecnico in materiale sintetico (in commercio ce ne sono di tantissimi tipi) in grado di allontanare il sudore dalla pelle e mantenerla asciutta e calda. Meglio evitare tenute fai da te in lana o cotone che, oltre a non essere idonee perchè rischiano di far sudare troppo, spesso si impregnano di sudore lasciando la pelle bagnata e fredda. E’ importante poi che l’abbigliamento tecnico scelto sia aderente al corpo, in modo da ridurre al minimo l’aria fredda che si insinua tra la pelle e i vestiti. Tenete inoltre presente che è normale avere freddo durante i primi minuti di corsa: non esagerate quindi con gli abiti! Basta una felpa o una giacca da togliere non appena il corpo si riscalda e rimettere a fine allenamento. Prestate invece piuttosto molta attenzione alle estremità: mani e piedi devono essere ben coperti con guanti e calze adatti, comodi, ben coprenti e ben aderenti.

2) Non dimenticare… la testa!
Parlando di abbigliamento, un discorso a sè stante va dedicato alla testa. Pensate che ben il 30% del calore corporeo viene disperso dalla testa! Proprio per questo motivo è bene coprire e scaldare il capo, soprattutto per chi non ha capelli o ha i capelli molto corti. Vale lo stesso anche per la fronte e le orecchie: in commercio esistono delle fasce comodissime e che riparano alla perfezione.

correre-con-il-freddo3) Mai rinunciare al riscaldamento!
Le basse temperature aumentano il rischio di infortuni muscolari. Per questo motivo un buon riscaldamento prima di iniziare a correre è davvero fondamentale! Il riscaldamento va praticato per una quindicina di minuti circa e non bisogna assolutamente essere frettolosi! Si inizia a correre soltanto quando la temperatura corporea sarà divenuta ottimale! Si può cominciare lo stretching con una leggera corsetta di pochi minuti per attivare i muscoli, poi però dovrà essere dedicato il giusto tempo all’allungamento controllato di tutta la muscolatura.

4) Cambiarsi subito
Appena l’allenamento finisce il corpo perde calore molto rapidamente e se si resta con gli abiti bagnati il rischio è quello di ammalarsi. La cosa migliore da fare consiste nel cambiarsi immediatamente quando il corpo è ancora caldo. In alternativa ci si può coprire e andare subito a fare una doccia.

5) Corri con attenzione
Se possibile meglio scegliere di correre nelle ore più calde e luminose. In alternativa, dotatevi di segnali luminosi per farvi notare dalle automobili. Più che temere il freddo, che invece si rivela molto utile perchè permette di bruciare più calorie e rafforzare le difese immunitarie, è meglio preoccuparsi di quello che si ha attorno. Ad esempio evitate le strade e i percorsi ghiacciati, quelli troppo isolati e portate con voi sempre il cellulare, in caso di bisogno.