Spiedini colorati: tante idee per far apprezzare la frutta e la verdura ai bambini!

Condividi con i tuoi amici!
  • 9
  •  
  • 101
  •  
  •  
  •  
    110
    Shares

Se siete tra quelle mamme in perenne difficoltà nel far assaggiare la frutta e la verdura ai bimbi, allora questo blog vi sarà sicuramente d’aiuto! Presentare in tavola la frutta e la verdura in forma diversa infatti è un’utile strategia per invogliare i bambini ad assaggiare dei cibi davanti a cui, di solito, storcono il naso. Gli spiedini, per loro stessa natura, ben si prestano allo scopo perchè piacciono e incuriosiscono i bambini; mangiarli è divertente perchè i bambini si sentono autorizzati a mangiarli con le mani senza usare posate e la cosa li rende ancor più accattivanti! Se poi, con un pizzico di fantasia, si creano spiedini ad hoc, giocando con forme, colori e usando un pizzico di creatività, allora il risultato è assicurato! Ecco qualche idea davvero carina a cui ispirarvi!

spiedini-frutta-1Bacchette magiche… di frutta!

Facili da realizzare e di sicuro effetto, questi spiedini faranno impazzire i bimbi! Per realizzarli servono mirtilli, anguria, stecchini di legno lunghi, una formina a forma di stella (o a forma di cuore, di fiore, quel che preferite!) e… voilà! Il gioco è fatto! Freschi, buonissimi e davvero carini da vedere, gli spiedini bacchetta magica sono perfetti per una merenda diversa dal solito, per una colazione speciale e per le feste di compleanno estive!

 

 

 

Verdura a formine!speidini-verdure-formine
Un modo per rendere la verdura più interessante agli occhi dei bimbi è tagliarla a formine! Ecco così che un pomodoro tagliato a metà, diventa un cuore, le carote si trasformano in fiorellini e i cetrioli in stelline! Giocando un po’ con la fantasia, ogni spiedino può trasformarsi una storia divertente!

 

 

 

 

spiedini-frutta-arcobalenoArcobaleno di frutta!
Ecco come trasformare la frutta in una cascata di colori e far assaggiare ai bimbi sapori diversi e nuovi! Gli spiedini-arcobaleno di frutta sono coloratissimi,buoni da mangiare e divertenti da realizzare! Ritagliatevi un po’ di tempo per prepararli assieme ai vostri bimbi… gustarli assieme dopo sarà ancora più bello!

 

20110525153900

 

 

Barchette di verdura
Ecco una versione alternativa agli spiedini… le barchette di verdura! Prepararle è semplicissimo: la base è una fettina di peperone, la vela una zucchina e il marinaio un pomodorino! Potete arricchire le barchette con un po’ di formaggio spalmabile o inserire le verdure che preferite: via libera alla creatività!

 

 

 

 

riccio fruttaUn simpatico riccio!
Ecco un simpatico amico dei più piccini: il riccio di frutta! E’ tenero, buffo e… i suoi aculei sono squisiti! La base si prepara con una pera, mentre gli aculei sono degli stuzzicadenti con uva, lamponi, ribes, mirtilli ecc. Per personalizzare il riccio, realizzate gli occhietti con due semini e il nasino con un acino di uva nera. Portare in tavola questi teneri ricci sortirà di certo l’effetto desiderato!

La buccia…non si butta!

Condividi con i tuoi amici!
  • 119
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    119
    Shares

Avete presente la quantità di immondizia prodotta quando siamo colti da raptus e decidiamo di preparare una bella macedonia, un minestrone fatto in casa o, più semplicemente, una spremuta d’agrumi? Sì, quell’ammasso di bucce che riempie metà sacchetto della pattumiera…

In realtà quello che buttiamo è un vero e proprio tesoro! Le bucce di frutta e verdure possono essere riutilizzate in modi diversi e per diverse utilità.

Riutilizzo in cucina:

– le scorze d’agrumi possono essere usate per preparare torte e dolci, oli aromatizzati agli agrumi  (lasciare macerare nell’olio per qualche giorno le scorze d’agrumi tritate); si possono far essiccare e tritare per averle sempre a disposizione per condire la macedonia, lo yogurt e i dolci.

limone

– Le bucce di mela si possono utilizzare per preparare la gelatina e per dare vita ad ottimi infusi, lasciandole immerse in acqua bollente da filtrare.

– Le bucce delle verdure sono utilissime per dare vita a brodi gustosi e a dadi vegetali fatti in casa.



Riutilizzo per le pulizie domestiche:

– le scorze di limone sono l’ideale per la lucidatura di posate e i fornelli e per il rame; per rimettere a nuovo il fondo della caffettiera e del bollitore. Le scorze di limone sono, inoltre, molto utili per conservare bene lo zucchero di canna ed evitare che si formino grumi: basta disporle sul fondo del barattolo.

– Le scorze d’arancia sono molto utili per la pulizia dei tappi dei lavandini e per le vasche da bagno; per eliminare il calcare basta farle bollire in acqua e lasciare agire il composto per mezz’ora.

buccia-arancia
Rimedi di bellezza:

– Le bucce di patate sono l’ideale per combattere la stanchezza e il gonfiore degli occhi. Inoltre queste bucce, grazie all’amido contenuto in esse, alleviano dolore e rossore delle scottature.

– Le scorze d’agrumi, tritate finemente e mischiate allo zucchero, diventano uno scrub profumato e naturale.

scrub

– Le bucce di cipolla, una volta bollite, diventano un infuso in grado di donare riflessi dorati ai capelli.



Riutilizzo creativo:

– La buccia d’arancia può essere riutilizzata per creare fantastiche decorazioni natalizie;

decorazioni-natale-buccia-arancia
essiccata e arrotolata può dare vita a perline per orecchini e collane; essiccata e ritagliata può diventare una guarnizione profumata per bomboniere e smizzuata; essiccata e raccolta in sacchettini, può diventare un ottimo profumatore per ambienti e cassetti.

– Con le bucce di melograno si possono ottenere invece tinture per tessuti naturali.

 

 

 

Una volta riutilizzate le bucce in tutte le loro potenzialità, buttiamole nel cestino dell’umido della raccolta differenziata, perché le bucce non hanno ancora terminato di essere utili: diventeranno un ricco compost.

Acqua calda e miele: 6 buoni motivi per berne un bicchiere ogni mattina

acqua calda e miele
Condividi con i tuoi amici!

A volte sono i gesti più semplici quelli che ci fanno più bene.
E’ questo il caso ad esempio di una sana e semplice routine giornaliera che, se mantenuta con costanza, può giovare davvero molto al nostro benessere.
La pratica è semplicissima: si tratta di bere ogni mattina appena svegli, quando ancora si è a stomaco vuoto, un bicchiere di acqua calda (bollita) al cui interno avrete disciolto un cucchiaino abbondante di miele.
La ricetta è davvero veloce e semplice da preparare e ben presto, quando sarà diventata un’abitudine consolidata, diverrà un gesto quotidiano di benessere a cui non si potrà più rinunciare!

bicchiere-acqua-calda-e-miele

1) Una pelle fresca e idratata
Iniziare la giornata con un bel bicchiere di acqua calda con il miele è un vero toccasana per la pelle; bere acqua quando lo stomaco è vuoto permette un’idratazione al 100% mentre il miele, ricco di benefici, aiuta a combattere l’invecchiamento cutaneo e a mantenere la pelle tonica, elastica e luminosa.

2) Benessere dello stomaco e buona digestione
Il miele è un efficace anti-batterico; berlo diluito in acqua calda contribuisce a pulire il tratto digestivo da scorie e tossine, a favorire la naturale produzione di muco nello stomaco e a facilitare la digestione, riattivando in alcuni casi anche il metabolismo.

3) Addio intestino pigrobenefici-acqua-e-miele
L’azione combinata dell’acqua calda e delle proprietà benefiche del miele contribuisce in modo sostanziale al benessere dell’intestino, idratando il colon e diminuendo la stipsi. Inoltre l’acqua calda, assunta a stomaco vuoto, stimola l’intestino e ne favorisce la quotidiana regolarità.

4) Sistema immunitario più forte
Il miele è noto per le sue proprietà anti-batteriche e rinforzanti. La pratica dell’acqua e miele permette di assumerlo con regolarità quotidiana aiutando così a prevenire i malanni di stagione come il raffreddore, la tosse e l’influenza e a rinforzare le difese immunitarie. In caso una di queste malattie sia già in atto, questo rimedio contribuisce a rendere la guarigione più rapida, diminuendo il rischio di strascichi.

miele-e-acqua5) Aiuta a tenere sotto controllo il peso
L’assunzione del miele, energetico e nutriente, di mattina assieme all’acqua calda, aiuta a regolare l’appetito e in alcuni casi anche a riattivare e a dare una sferzata al metabolismo che si ripercuote con effetti benefici per tutto l’arco della giornata.

6) Fonte di energia naturale
Il miele è una vera e propria fonte energetica. Chi pratica sport con regolarità lo sa bene: in caso di sforzo fisico il miele è perfetto da assumere sia prima, in modo da affrontarlo con energia, sia dopo, per recuperare le forze. E’ perfetto anche nelle situazioni di sforzo mentale e anche in quelle situazioni in cui si è un debilitati e si ha bisogno di energie. Assumere quindi questa bevanda speciale a base di miele ogni mattina permette di iniziare la giornata con il giusto sprint e con vitalità.

 

Super Drink benefico: il golden milk

Condividi con i tuoi amici!

Avete mai sentito parlare di Golden Milk?
Si tratta di una bevanda davvero portentosa a base di latte e curcuma,  in grado di donare al nostro organismo benefici su più livelli e che deve il suo nome al colore dorato che il latte assume a contatto con la curcuma. Proragonista di questa bevanda, molto consigliata dai maestri di Yoga, è la curcuma, una spezia originaria dell’Asia di colore giallo che, proprio a causa della somiglianza con lo zafferano, viene anche chiamata zafferano delle Indie. La lista dei benefici che questa spezia dona a chi la consuma è davvero portentosa: si spazia dalla prevenzione di alcuni tumori al forte potere anti-infiammatorio passando per il rafforzamento delle difese immunitarie e le grandi proprietà anti-ossidanti che permettono di contrastare l’invecchiamento precoce, solo per citarne alcuni tra i tanti.

golden-milk

Dal sapore delicato e particolare, la curcuma viene anche usata per insaporire la verdura, il pesce, lo yogurt e i formaggi freschi e si sposa molto bene con il latte.

Torniamo dunque alla nostra bevanda portentosa, il golden milk, e vediamo innanzitutto come prepararla. Pochi sono gli ingredienti necessari:
curcuma in polvere
latte vegetale
miele
cannella

curcuma benessePer prima cosa la curcuma va sciolta accuratamente in un po’ d’acqua e fatta bollire sul fuoco fino a creare una sorta di crema morbida, senza grumi. Per preparare il latte di curcuma basta un cucchiaino di questa crema ma se ne può fare in misura maggiore e conservarla in frigo per un mese, in modo da averla sempre a disposizione. Si prosegue versando il latte vegetale preferito (riso, avena, soia, mandorle.. vanno tutti bene, scegliete quello che più amate) in un pentolino assieme ad un cucchiaino di crema di curcuma, mescolandoli assieme e facendo bollire il tutto per un paio di minuti; la bevanda va poi versata calda in una tazza e insaporita con un cucchiaino di miele e con una spolvera di cannella.

Il golden milk, con il suo caratteristico colore dorato, è pronto ad essere gustato! L’ideale è berne una tazza al giorno, preferibilmente la mattina appena svegli o la sera prima di andare a letto (eccetto per coloro che soffrono di calcoli alla colecisti che, se intenzionati ad approfondire il discorso del latte di curcuma,
dovrebbero prima consultarsi con il proprio medico).

golden-lilk-curcuma

I benefici di questa bevanda portentosa non tarderanno a farsi sentire: in caso di dolori articolari e muscolari già dopo un mese, grazie al forte potere anti-infiammatorio della curcuma, si potranno notare effettivi miglioramenti. Anche eventuali difficoltà di digestione miglioreranno, così come meteorismo e flatulenza. Il golden milk è poi un toccasana per il corpo perché depura aiutando a smaltire le tossine, migliora il colesterolo e la circolazione ed è quasi paragonabile ad un elisir di giovinezza poiché in grado di contrastare efficacemente l’azione dei radicali liberi. Coloro che inizieranno a fare del golden milk una piacevole abitudine quotidiana a partire dall’autunno noteranno poi sicuramente una diminuzione dei malanni di stagione come tosse, raffreddore e bronchiti perché il latte di curcuma ha forti proprietà antibatteriche ed è in grado di rafforzare il sistema immunitario.
Provare per credere!