Spezie scadute? Non le buttare!

spezie scadute
Condividi con i tuoi amici!
  • 25
  •  
  • 100
  •  
  •  
    125
    Shares

Spezie scadute, a chi non è mai capitato di trovare in dispensa confezioni datate? Capita infatti che una determinata spezia si acquisti per una circostanza o una ricetta particolare e che poi resti lì, inutilizzata, fino alla data di scadenza. In casi di questo tipo, non pensate subito alla spazzatura: le spezie infatti riservano ancora qualche sorpresa e degli usi alternativi, non alimentari, inaspettati!

spezie-scadute-usi

E’ bene sottolineare inoltre che il fatto che, nonostante una spezia abbia superato la data di scadenza indicata, non significa necessariamente che non sia più buona: nella maggior parte dei casi infatti significa soltanto che il suo potere aromatico non è più al 100%, ma non sussistono danni per la salute. Se invece la spezia, per odore o per colore, si discosta da come dovrebbe essere, al di là del fatto se abbia superato la data di scadenza o no, può non essere stata conservata bene e in quel caso allora è meglio buttarla nei rifiuti organici.

Ecco qualche spunto per riutilizzare le spezie scadute nelle nostre dispense, in linea con il motto… Non sprecare!

Spezie scadute usi alternativi

Profumatore per ambiente

Anche se la spezia non ha più l’aroma di un tempo, come profumatore per ambiente può svolgere il suo compito al meglio!
Se poi la si fa bollire prima, grazie al calore, la spezia ritrova parte dell’aroma. Per creare quindi un profumatore per ambiente personalizzato, basta far bollire in un pentolino dell’acqua e le proprie spezie preferite e posizionare poi il tutto in casa, dove meglio si crede.

Le spezie più profumate come ad esempio la salvia, l’origano e chiodi di garofano non hanno nemmeno bisogno di essere ravvivate in acqua bollente e si possono inserire direttamente in sacchettini di cotone da posizionare negli armadi o nei punti di casa che volete profumare. Grazie al loro aroma intenso, queste spezie si rivelano particolarmente utili anche per profumare e contrastare i cattivi odori della scarpiera.

Disegni e pitture

Alcune spezie, per loro stessa natura, sono ricche di pigmenti e hanno un potere colorante. I più creativi, approfittando di questa caratteristica, possono dedicarsi a quadretti, disegni e creazioni artistiche naturali, usando le spezie come coloranti. La curcuma, il curry, la lavanda e la ginestra, ad esempio, ben si prestano a questo scopo. Via libera alla creatività dunque!

Esfoliante per il corpo

Tutte le spezie con consistenza granulare possono trasformarsi in ottimi e profumati scrub. Si possono semplicemente aggiungere al sapone oppure si può creare uno scrub ad hoc unendo vari ingredienti, come ad esempio olio extra vergine d’oliva, la spezia o e spezie scelte e del sale fine, per un effetto esfoliante e al contempo idratante. Le combinazioni sono tantissime: a voi la scelta di spezie e ingredienti! Una volta creato lo scrub, non resta che passarlo delicatamente con movimenti circolari su cute detersa.

Deterrente per gli insetti

Se gli insetti non vi lasciano in pace o banchettano con le vostre piante preferite, le spezie scadute possono fornire la soluzione ideale. In particolare le spezie più piccanti come il pepe o il peperoncino, se disposte nel vaso, sul terriccio o nei punti d’ingresso da cui insetti e formiche accedono in casa, possono diventare un ottimo deterrente. C’è solo da tenere presente che, più vecchia è la spezia, più il suo potere piccante diventa debole.

Video ricette bio con ingredienti a base di spezie.

Conchiglie di grano saraceno con curcuma, tofu e peperoni.

Focaccine di Kamut alle spezie

Bulgur con zucca e porri.

5 modi per riutilizzare la farina

Condividi con i tuoi amici!
  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
    12
    Shares

La farina è uno degli ingredienti che difficilmente può mancare in cucina. Chi ama cucinare e si diletta nella preparazione di dolci e di piatti salati sa bene come questo ingrediente sia fondamentale!
Capita spesso però che, nascosti nella dispensa, restino dimenticati delle confezioni di farina quasi terminate. Messe da parte perché ne contengono troppa poca, restano lì finché non giunge il momento della scadenza.
Noi vi proponiamo oggi cinque metodi utilissimi per riutilizzare la farina e dare vita a prodotti alternativi in un’ottica ecologica e anti-spreco.

farina

Informazione fondamentale: tutti i seguenti usi alternativi che vi stiamo per presentare si possono realizzare tranquillamente anche quando la farina è scaduta!

1) Rame splendente con la farina!
Sapevate che con la farina si può realizzare un composto molto efficace per pulire e tornare a far spendere il rame? Quel che vi serve è un contenitore in cui mischiare in parti uguali farina, sale e aceto bianco; una volta pronto il composto andrà applicato sugli oggetti di rame che intendete pulire, con particolare attenzione alle zone macchiate o molto sporche; dopo aver lasciato agire per un po’ il composto, basta rimuoverlo delicatamente per vedere subito i brillanti risultati ottenuti!

pulire-acciaio-con-farina2) Pulizia dell’acciaio
Anche per la pulizia delle stoviglie e degli oggetti in acciaio la farina è molto utile: basta cospargere il panno (sceglietelo morbido, se potete) che utilizzerete per pulire con un po’ di farina e passarlo sull’oggetto in questione, come prima passata, prima di procede con la pulizia più approfondita; la farina infatti asciuga e rimuove le eventuali tracce di sapone e detersivo. Provate questo metodo sui lavelli, le parti in acciaio della doccia e della vasca da bagno e vedrete che splendore!

3) Orto a prova di parassiti!
La farina è perfetta da usare nell’orto come metodo naturale sostitutivo dei pesticidi per allontanare i parassiti.   Cospargere nei pressi delle piante di patate e zucche un po’ di farina è un’alternativa efficace e totalmente green.

4) Farina e guanti di lattice
Chi fatica ad indossare i guanti di lattice o prova fastidio a sentire il lattice a contatto con la pelle, può utilizzare la farina. Cospargere l’interno del guanto con un po’ di questa polvere bianca miracolosa permette infatti di indossare i guanti con più facilità e di creare un strato protettivo per la pelle.

5) Carte da gioco rovinate? Usa la farina!puliizia-carte-da-gioco
La carte da gioco vecchie e molto usate portano i segni dell’usura ben visibili. Per pulirle e donare loro un aspetto decisamente migliore è sufficiente disporle a gruppetti di una decina l’uno in un sacchetto, versarci dentro un po’ di farina e scuotere il sacchetto: provare per credere!