Spezie scadute? Non le buttare!

spezie scadute
Condividi con i tuoi amici!
  • 25
  •  
  • 100
  •  
  •  
    125
    Shares

Spezie scadute, a chi non è mai capitato di trovare in dispensa confezioni datate? Capita infatti che una determinata spezia si acquisti per una circostanza o una ricetta particolare e che poi resti lì, inutilizzata, fino alla data di scadenza. In casi di questo tipo, non pensate subito alla spazzatura: le spezie infatti riservano ancora qualche sorpresa e degli usi alternativi, non alimentari, inaspettati!

spezie-scadute-usi

E’ bene sottolineare inoltre che il fatto che, nonostante una spezia abbia superato la data di scadenza indicata, non significa necessariamente che non sia più buona: nella maggior parte dei casi infatti significa soltanto che il suo potere aromatico non è più al 100%, ma non sussistono danni per la salute. Se invece la spezia, per odore o per colore, si discosta da come dovrebbe essere, al di là del fatto se abbia superato la data di scadenza o no, può non essere stata conservata bene e in quel caso allora è meglio buttarla nei rifiuti organici.

Ecco qualche spunto per riutilizzare le spezie scadute nelle nostre dispense, in linea con il motto… Non sprecare!

Spezie scadute usi alternativi

Profumatore per ambiente

Anche se la spezia non ha più l’aroma di un tempo, come profumatore per ambiente può svolgere il suo compito al meglio!
Se poi la si fa bollire prima, grazie al calore, la spezia ritrova parte dell’aroma. Per creare quindi un profumatore per ambiente personalizzato, basta far bollire in un pentolino dell’acqua e le proprie spezie preferite e posizionare poi il tutto in casa, dove meglio si crede.

Le spezie più profumate come ad esempio la salvia, l’origano e chiodi di garofano non hanno nemmeno bisogno di essere ravvivate in acqua bollente e si possono inserire direttamente in sacchettini di cotone da posizionare negli armadi o nei punti di casa che volete profumare. Grazie al loro aroma intenso, queste spezie si rivelano particolarmente utili anche per profumare e contrastare i cattivi odori della scarpiera.

Disegni e pitture

Alcune spezie, per loro stessa natura, sono ricche di pigmenti e hanno un potere colorante. I più creativi, approfittando di questa caratteristica, possono dedicarsi a quadretti, disegni e creazioni artistiche naturali, usando le spezie come coloranti. La curcuma, il curry, la lavanda e la ginestra, ad esempio, ben si prestano a questo scopo. Via libera alla creatività dunque!

Esfoliante per il corpo

Tutte le spezie con consistenza granulare possono trasformarsi in ottimi e profumati scrub. Si possono semplicemente aggiungere al sapone oppure si può creare uno scrub ad hoc unendo vari ingredienti, come ad esempio olio extra vergine d’oliva, la spezia o e spezie scelte e del sale fine, per un effetto esfoliante e al contempo idratante. Le combinazioni sono tantissime: a voi la scelta di spezie e ingredienti! Una volta creato lo scrub, non resta che passarlo delicatamente con movimenti circolari su cute detersa.

Deterrente per gli insetti

Se gli insetti non vi lasciano in pace o banchettano con le vostre piante preferite, le spezie scadute possono fornire la soluzione ideale. In particolare le spezie più piccanti come il pepe o il peperoncino, se disposte nel vaso, sul terriccio o nei punti d’ingresso da cui insetti e formiche accedono in casa, possono diventare un ottimo deterrente. C’è solo da tenere presente che, più vecchia è la spezia, più il suo potere piccante diventa debole.

Video ricette bio con ingredienti a base di spezie.

Conchiglie di grano saraceno con curcuma, tofu e peperoni.

Focaccine di Kamut alle spezie

Bulgur con zucca e porri.

5 metodi per riutilizzare i collant

Condividi con i tuoi amici!
  • 19
  •  
  •  
  •  
  •  
    19
    Shares

Chi è alle prese in questo periodo con il cambio-armadio alzi la mano!
Tra gli indumenti che non rivedremo più in questi mesi caldi ci sono sicuramente i collant e, dopo un’attenta analisi, è facile rendersi conto che tanti di essi saranno comunque non più utilizzabili in autunno perchè rovinati, usarati, bucati o smagliati. Invece che buttarli nella spazzatura, ecco 5 metodi per dare loro nuova vita e riutilizzarli con una nuova, utile funzione.

L’importante… è non sprecare!

1) Collane fantasiose
Le più creative possono in questo caso sbizzarrirsi in creazioni e bijoux di ogni tipo! La parola d’ordine è “osare” e gli spunti e le possibilità sono davvero infinite: non resta che rimboccarsi le maniche e dare libero sfogo alla propria fantasia! Ecco qualche spunto!

Immagine tratta dal sito web http://www.fusillacreativa.it/
Immagine tratta dal sito web http://www.fusillacreativa.it/

colllane-con-riciclo-collant

collana-con-collant

2) Lavaggi in lavatrice di capi delicati
Alcuni capi, durante il lavaggio in lavatrice, rischiano di rovinarsi. Per evitare danni, si possono utilizzare i vecchi collant e chiudere i capi delicati all’interno tramite nodi, per un lavaggio sicuro e a prova di capo delicato!

lavaggio-capi-delicati

riuso-collant-lavatrice

3) Spugna saponata
Avete in casa numerosi resti di saponette e non sapete che farne? Raggruppateli tutti e chiudeteli con un nodo all’interno di un pezzo di collant: avrete così creato una spugna esfoliante fai da te, con tanto di sapone incorporato, da tenere in doccia e bagnare all’occorrenza: una proposta funzionale, comoda e utile!

collant-spugna-sapone

4) Pupazzi di ogni tipo
Come esistono tante tipologie di collant, allo stesso modo partendo da queste calze è possibile realizzare diversi tipi di pupazzi. Ce n’è per tutti i gusti e per tutte le capacità: a voi la scelta!
Tra le nostre proposte ci sono anche le teste verdi, i simpatici pupazzi, semplicissimi da creare,  a cui crescono i capelli, da realizzare con collant, terriccio e semi d’erba: buon divertimento!

giocattoli-per-bambini-collant

pupazzi-collant

 

teste-verdi-collant

5) Supporto per piante
Chi ha il pollice verde apprezzerà sicuramente questo uso alternativo dei collant. Le calze elastiche infatti si possono usare per legare le piante in vaso ai loro supporti, senza stressare le foglie e i rami. Basta tagliarle le calze a strisce più o meno sottili, a seconda delle necessità, e il gioco è fatto!

collant-supporto-piante

Carnevale: 6 idee per costumi fai da te per grandi e piccini!

Condividi con i tuoi amici!
  • 10
  •  
  •  
  •  
  •  
    10
    Shares

Avete già pensato a cosa indossare a carnevale? In un’ottica di risparmio e di tutela dell’ambiente, perchè non pensare ad un costume fai da te, realizzato con materiale di recupero oppure utilizzando e reinterpretando abiti e oggetti che avete già in casa?

Basta un po’ di fantasia e qualche idea per realizzare costumi di ogni genere, davvero spassosi! Non serve necessariamente avere capacità particolari: chi sa cucire potrà dare vita a costumi un po’ più elaborati ma anche chi con ago e filo non ha proprio confidenza, saprà sicuramente adattare l’idea che preferisce alle proprie capacità!
Noi di Ecomarket abbiamo pensato a 6 proposte semplici da realizzare e divertenti, adattabili sia ai bambini che agli adulti: a voi la scelta!

1) Matite colorate

Un’idea molto carina, soprattutto da realizzare in gruppo, è quella di travestirsi da matite colorate. Ognuno sceglie un colore e si veste di quel colore (l’ideale sarebbe indossare collant o leggins e una tunica, entrambi del colore stabilito ma il costume è del tutto personalizzabile sulla base della propria fantasia). Per realizzare il copricapo bisogna procurarsi un cartoncino del colore scelto e dargli la forma di cono. Se volete personalizzarlo potrete incollare della carta colorata marrone subito sotto la punta, per rendere l’idea del legno.

costume-matite-colorate

 

2) I pod o mattoncino Lego?

Divertente e semplice da realizzare, questo costume ben si presta a numerose interpretazioni. Quel che serve è uno scatolone della misura giusta sul quale realizzare i buchi per le braccia, per la testa e il busto, da dipingere e decorare come se fosse un i pod. Se invece preferite dedicarvi alla realizzazione di costumi ispirati a giochi più tradizionali, cosa ne dite dei lego? Basta colorare lo scatolone del colore preferito e decorarlo con le anime dei rotoli di cartaigienica tagliati a metà e chiusi con un foglio di carta, per rendere al meglio l’idea degli incastri dei noti mattoncini.

i pod

lego

 

3) Ancora Lego!

Se invece i vostri idoli sono i personaggi Lego, perchè non realizzarli? Anche in questo caso servono cartone e tempere. Se poi è avanzato qualche pandoro o panettone da Natale e capodanno, la confezione, adeguatamente adattata, è perfetta per realizzare la testa!

personaggi-lego

4) Pippi Calzelunghe

Abiti simpatici e sgargianti, collant a righe colorate, lentiggini, l’immancabile scimmietta e soprattutto due belle trecce: ecco le caratteristiche che in un costume di Pippi Calzelunghe non possono proprio mancare! Un trucchetto per far stare le trecce belle dritte? Inserire al loro interno un filo di fil di ferro!

pippi-calzelunghe

 

5) L’uovo al tegamino: un’idea per chi è in gravidanza

Si tratta di un costume davvero simpatico e divertente, da realizzare usando un panno bianco piuttosto rigido o della gomma piuma su cui praticare un bel buco all’altezza del pancione. Poi basta indossare una maglietta gialla aderente sotto il panno e posizionare il pancione all’altezza del buco e il gioco è fatto!

costume-uovo-al-tegamino

 

6) Uva

Un altro costume simpatico e divertente da realizzare: occorrono solo tanti palloncini viola da attaccare sui vestiti e una bella foglia verde da tenere in testa!

costume-uva