Cous cous integrale di primavera

Condividi con i tuoi amici!
  • 26
  •  
  •  
  •  
  •  
    26
    Shares

Una ricetta fresca e adatta alla stagione che è appena iniziata che vanta due caratteristiche importanti: è buona ed è sana! Ecco tutte le indicazioni per preparare e gustare il cous cous integrale di primavera.

cous cous primaverile

Ingredienti
200 gr di cous cous integrale
200 gr di fave
200 gr di piselli
1 cipolla bianca
60 gr di mandorle sgusciate
3 foglie di menta
3 foglie di basilico
1 cucchiaio di curcuma
Olio extra vergine d’oliva
Sale
Pepe

Preparazione
Prendete un pentolino e riempitelo di acqua in modo che il volume del liquido sia il doppio rispetto a quello del cous cous. Quando l’acqua bolle, togliete il pentolino dal fuoco e unitevi il cous cous integrale e la curcuma, mescolate e coprite il tutto con il coperchio per una decina di minuti, tempo che servirà al cous cous per assorbire l’acqua e aumentare di volume. A questo punto il cous cous andrà sgarnato con la forchetta e lasciato un attimo riposare. Nel frattempo in una pentola va fatta soffriggere nell’olio caldo un po’ di cipolla tritata e poi vanno aggiunti i piselli, salati e cotti a fuoco medio aggiungendo un po’ di acqua di tanto in tanto. E’ poi il turno delle fave che andranno unite ai piselli e cotte anch’esse. Intanto le erbe aromatiche e le mandorle andranno tritate e unite assieme. A questo punto i legumi, le erbe aromatiche e le mandorle andranno unite al cous cous e il tutto andrà mescolato con cura. Per completare il piatto, prima di servirlo, bastano un filo di olio a crudo, un po’ di pepe e qualche rondella di cipolla. Il cous cous di primavera, fresco e saporito, è pronto da gustare!

Mal di gola? Prova lo sciroppo fai da te!

Condividi con i tuoi amici!
  • 7
  •  
  •  
  •  
  •  
    7
    Shares

La primavera, si sa, è un po’ birichina; prima ci illude con bellissime giornate di sole che fanno venir voglia di stare all’aperto e di abbandonare maglioni e sciarpe e poi ci stupisce con un vento freddo, un’inaspettata giornata di pioggia e con notevoli sbalzi termici nel corso della stessa giornata. Volenti o nolenti, a farne le spese è la nostra salute che male accusa gli improvvisi cambi di temperatura. In primavera infatti è molto comune avere a che fare con i tipici malanni di stagione dovuti ai repentini mutamenti climatici e tosse, mal di gola e raffreddore per alcune persone sono proprio all’ordine del giorno.

mal-di-gola-sciroppi-fai-da-te

Prima di correre ai ripari e imbottirsi di medicinali, perchè non provare qualche rimedio naturale?
In caso di mal di gola ad esempio, non appena il bruciore inizia a manifestarsi, cercate di arginarlo con uno sciroppo fatto in casa, buono, sano e totalmente naturale!

sciroppo-fai-da-teVe ne proponiamo tre ricette, semplici da realizzare e tutte molto efficaci: a voi la scelta di quella che vi piace di più!

Sciroppo ananas, limone e zenzero

Per preparare questo sciroppo occorrono:
Il succo di un limone
3 fette di ananas fresco
1 pezzo di radice di zenzero
1 cucchiaino di miele
1/2 cucchiaino di pepe di caienna

Tutti gli ingredienti vanno frullati assieme e lo sciroppo è già pronto! Se ne assumo 1 o 2 cucchiaini al giorno (meglio mattina e sera) a seconda delle necessità. Il resto dello sciroppo va tenuto in frigorifero: si conserva fino a 5 giorni.

Sciroppo all’aglio

Per chi non teme l’aglio, ecco uno sciroppo davvero efficace! Per prepararlo servono:
3 teste d’aglio sbucciate
1 bicchiere di aceto di mele
40 gr di miele

Le teste d’aglio vanno lasciate in ammollo in una tazza piene d’acqua per una ventina di minuti. Il contenuto va poi versato in un pentolino e lasciato in ebollizione per 10/15 minuti. A quel punto l’aglio va rimosso e vanno aggiunti l’aceto e il miele. Il composto va mescolato, portato nuovamente a ebollizione per 5 minuti e poi, una volta raffreddato, va versato in una bottiglietta di vetro e conservato in frigorifero.

Sciroppo alla liquirizia

Ecco cosa vi serve:
30gr di radice di liquirizia
70 gr di radice di altea
miele

Per preparare lo sciroppo bisogna far bollire entrambe le radici in un pentolino contenente due bicchieri d’acqua. Il tutto va fatto bollire per 10/15 minuti finchè parte dell’acqua non sarà evaporata. Il contenuto del pentolino va ora filtrato e va aggiunto del miele in pari quantità del liquido filtrato. Il composto va mescolato con cura, versato in un barattolo di vetro e conservato in frigo per non più di un mese. Se invece preferite tenerlo a temperature ambiente, sappiate che si conserverà per 8/10 giorni.