Super Drink benefico: il golden milk

Condividi con i tuoi amici!

Avete mai sentito parlare di Golden Milk?
Si tratta di una bevanda davvero portentosa a base di latte e curcuma,  in grado di donare al nostro organismo benefici su più livelli e che deve il suo nome al colore dorato che il latte assume a contatto con la curcuma. Proragonista di questa bevanda, molto consigliata dai maestri di Yoga, è la curcuma, una spezia originaria dell’Asia di colore giallo che, proprio a causa della somiglianza con lo zafferano, viene anche chiamata zafferano delle Indie. La lista dei benefici che questa spezia dona a chi la consuma è davvero portentosa: si spazia dalla prevenzione di alcuni tumori al forte potere anti-infiammatorio passando per il rafforzamento delle difese immunitarie e le grandi proprietà anti-ossidanti che permettono di contrastare l’invecchiamento precoce, solo per citarne alcuni tra i tanti.

golden-milk

Dal sapore delicato e particolare, la curcuma viene anche usata per insaporire la verdura, il pesce, lo yogurt e i formaggi freschi e si sposa molto bene con il latte.

Torniamo dunque alla nostra bevanda portentosa, il golden milk, e vediamo innanzitutto come prepararla. Pochi sono gli ingredienti necessari:
curcuma in polvere
latte vegetale
miele
cannella

curcuma benessePer prima cosa la curcuma va sciolta accuratamente in un po’ d’acqua e fatta bollire sul fuoco fino a creare una sorta di crema morbida, senza grumi. Per preparare il latte di curcuma basta un cucchiaino di questa crema ma se ne può fare in misura maggiore e conservarla in frigo per un mese, in modo da averla sempre a disposizione. Si prosegue versando il latte vegetale preferito (riso, avena, soia, mandorle.. vanno tutti bene, scegliete quello che più amate) in un pentolino assieme ad un cucchiaino di crema di curcuma, mescolandoli assieme e facendo bollire il tutto per un paio di minuti; la bevanda va poi versata calda in una tazza e insaporita con un cucchiaino di miele e con una spolvera di cannella.

Il golden milk, con il suo caratteristico colore dorato, è pronto ad essere gustato! L’ideale è berne una tazza al giorno, preferibilmente la mattina appena svegli o la sera prima di andare a letto (eccetto per coloro che soffrono di calcoli alla colecisti che, se intenzionati ad approfondire il discorso del latte di curcuma,
dovrebbero prima consultarsi con il proprio medico).

golden-lilk-curcuma

I benefici di questa bevanda portentosa non tarderanno a farsi sentire: in caso di dolori articolari e muscolari già dopo un mese, grazie al forte potere anti-infiammatorio della curcuma, si potranno notare effettivi miglioramenti. Anche eventuali difficoltà di digestione miglioreranno, così come meteorismo e flatulenza. Il golden milk è poi un toccasana per il corpo perché depura aiutando a smaltire le tossine, migliora il colesterolo e la circolazione ed è quasi paragonabile ad un elisir di giovinezza poiché in grado di contrastare efficacemente l’azione dei radicali liberi. Coloro che inizieranno a fare del golden milk una piacevole abitudine quotidiana a partire dall’autunno noteranno poi sicuramente una diminuzione dei malanni di stagione come tosse, raffreddore e bronchiti perché il latte di curcuma ha forti proprietà antibatteriche ed è in grado di rafforzare il sistema immunitario.
Provare per credere!

 

 

 

Gambe pesanti? Ecco i rimedi fai da te!

Condividi con i tuoi amici!

Dopo una giornata lunga e faticosa, a chi non è mai capitato di sentire le gambe pesanti?
Quando poi sopraggiunge il caldo, la sensazione si può fare ancor più frequente e le gambe, a fine giornata, possono apparire gonfie (soprattutto le caviglie) e dolenti. Ritenzione idrica, senso di pesantezza e gonfiore sono solo alcune delle tante problematiche che possono interessare le gambe ma che, grazie a qualche piccolo accorgimento fai dai te, migliorano notevolmente.

Gambe-gonfie-rimedi

Fermo restando che una buona alimentazione, attività sportiva regolare e l’assenza di fumo e alcool sono condizioni di fondamentale importanza per la tutela e il benessere del nostro organismo e per garantire ottime prestazioni al nostro sistema cardio-circolatorio, ecco qualche utile consiglio da mettere in pratica per prevenire e per alleviare il senso di fastidio legato a gonfiore e pesantezza delle gambe.

Alcune regole di prevenzione:

Bere molto!
In estate e non solo, mantenere un buon livello di idratazione del corpo è molto importante ed è utile per combattere il senso di pesantezza alle gambe.Via libera dunque ad acqua e a tisane, alcune delle quali (ad esempio quelle ai frutti rossi) sono particolarmente adatte per il benessere della circolazione e della micro-circolazione.

acqua-idratazione
Un occhio di riguardo all’abbigliamento 
Se soffrite di gonfiore, ritenzione idrica e senso di gonfiore alle gambe, provate a dedicare particolare attenzione a come vi vestite. Prediligete ad esempio scarpe comode e abiti confortevoli; in particolare, quando possibile, sarebbe meglio evitare pantaloni e jeans tropo stretti e costringenti che rendono ancor più difficoltosa la circolazione, specialmente in estate.

Attenti all’alimentazione!
Anche le scelte fatte a tavola possono essere molto utili per combattere le gambe pesanti; ridurre il sale e inserire nella dieta una maggior quantità di cibi ricchi di vitamina E e fibre, può rivelarsi un valido metodo per prevenire i fastidi legati alla circolazione del sangue nelle gambe.

Quando invece il problema si presenta, ecco qualche semplice rimedio fai da te per contrastarlo.

gambe gonfie pediluvioAcqua fresca
Sia nella forma di pediluvio che utilizzando il getto d’acqua in doccia, l’acqua fredda ha la capacità di dare immediato refrigerio alle gambe stanche e spossate. Applicare poi un crema o gel specifici aiuterà ulteriormente a dimenticare la sensazione di pesantezza alle gambe, almeno fino al giorno seguente.

 

Massaggi
Un buon massaggio, se fatto da un professionista e con regolarità, aiuta molto a contrastare il senso di gonfiore alle gambe e gli eventuali ristagni di ritenzione idrica.

Alt…gambe in alto!
Un altro rimedio semplice e ed efficace per le gambe gonfie consiste nello sdraiarsi e posizionare le gambe in alto, appoggiandole o al muro o su una pila di cuscini, per una mezz’ora circa. Questa pratica favorisce la circolazione e obbliga ad un piacevole momento di relax “forzato”.

passeggiare spiaggia

 

Passeggiare sulla spiaggia
Se siete al mare, ecco un rimedio semplice e piacevole! Passeggiare tutti i giorni per un ventina di minuti sul bagnasciuga è un vero toccasana per le gambe!

Impacchi con aceto
Si tratta di un rimedio casalingo in grado di dare grande giovamento alle gambe stanche ed è particolarmente consigliato in caso di caviglie gonfie. Per realizzare questo impacco serve aceto diluito in acqua (in un rapporto 1/10) e teli di cotone da immergervi e con i quali poi avvolgere le caviglie e i polpacci senza stringere. L’impacco va lasciato posa 15 minuti circa e va effettuato la sera.

Una specifica è però doverosa: I rimedi naturali e i consigli di cui abbiamo parlato sono dei validi alleati per prevenire e combattere la sensazione di gonfiore e pesantezza degli arti inferiori ma, se il problema non si risolve e se notate qualcosa di strano (vene in evidenza, formicolii e crampi frequenti, zone delle gambe particolarmente calde, ad esempio) è bene rivolgersi al proprio medico per accertarsi che dietro sintomi comuni non si nascondano problematiche o patologie differenti.