Rimettersi in forma dopo l’estate, prova il nostro menù leggero.

Rimettersi in forma
Condividi con i tuoi amici!
  • 9
  •  
  •  
  •  
  •  
    9
    Shares

Le vacanze estive sono finite da qualche settimana, i più sono tornati al lavoro già da un po’ e alcuni di noi sentono il vivo desiderio di rimettersi in forma dopo l’estate.

Il periodo estivo da poco trascorso è stato una piacevole pausa in cui dedicarsi di più a se stessi, alla propria famiglia, godendosi il relax delle giornate di vacanze passate. Molti di noi, complice anche un buon grado di svogliatezza e sonnolenza estiva e magari la scelta di un soggiorno estivo molto sedentario son tornati a casa appesantiti, con i soliti 2/3 kg sul peso forma.
Leggi tutto “Rimettersi in forma dopo l’estate, prova il nostro menù leggero.”

Gambe pesanti? Prova i rimedi fai da te!

Condividi con i tuoi amici!
  • 7
  •  
  •  
  •  
  •  
    7
    Shares

Con l’arrivo del caldo le prime ad accusare sono le gambe. Le sensazioni di pesantezza, gonfiore e indolenzimento sono infatti ben note a tutte le persone che, nelle giornate estive caratterizzate da alte temperature, soffrono di gambe pesanti. Ecco qualche rimedio fai da te per cercare di contrastare queste spiacevoli sensazioni!

Quando si parla di gambe pesanti, caldo, lavori sedentari o in cui si sta eccessivamente in piedi e ritenzione idrica non aiutano affatto. C’è chi ne soffre particolarmente, chi accusa questa situazione solo in determinate circostanze e chi invece, molto fortunato, non ne risente mai. In ogni caso è bene sempre tenere presente qualche semplice consiglio fai da te per alleviare il problema!


Acqua: un elisir naturale!

Bere almeno due litri di acqua al giorno è essenziale per il benessere del nostro organismo e lo è ancora di più quando le temperature si alzano. L’acqua favorisce la diuresi, aiuta a prevenire la disidratazione e mantenere la giusta temperatura corporea. Anche le scelte alimentari che facciamo sono importanti: con il caldo è infatti buona norma privilegiare cibi leggeri, freschi e ricchi di liquidi, frutta e verdura in primis! Le nostre gambe ringrazieranno!

Sgranchirsi le gambe!
Il problema delle gambe gonfie e pesanti si presenta spesso o si aggrava quando si è costretti a stare seduti a lungo. A volte accade per lavoro, altre volte per la necessità di fare lunghi viaggi in macchina o in aereo: questa postura però, se assunta per troppo tempo consecutivo, impedisce il corretto circolo del sangue, con chiare e visibili conseguenze. Il consiglio è quindi quello di fare spesso delle pause per sgranchirsi le gambe, fare due passi o, se possibile una breve passeggiata. In caso di impossibilità, ad esempio per un lungo viaggio in macchina, si può dare una mano alla circolazione indossando le calze elastiche a compressione graduata. Meglio evitare invece, sia in queste circostanze che in generale, di indossare abbigliamento stretto o aderente.

acqua-fredda-gambe


Acqua fredda: una preziosa alleata!

A fine giornata le nostre gambe implorano veramente aiuto! Per alleviare la sensazione di gonfiore e trovare un po’ di pace, ci si può aiutare con l’acqua fredda nei seguenti modi:
– pediluvi rilassanti: acqua fredda, la propria essenza preferita e un po’ di relax!
– Getti alternati:un modo rapido per provare sollievo e ravvivare la circolazione consiste nel passarsi sulle gambe con il doccino, getti di acqua freddi e poi caldi, alternando dopo qualche minuto.
– Impacchi: bagnare gli asciugamani in acqua fredda e arrotolarli attorno alle gambe, darà una sensazione di immediato benessere!

Inoltre: 
appena possibile, sdraiatevi e alzate le gambe in alto, per favore il flusso circolatorio. Anche i massaggi, effettuati dal basso verso l’alto con creme rinfrescanti, donano un vero sollievo!

E forza.. il caldo non dura per sempre! 🙂

 

 

Acqua di cetriolo, un elisir di benessere!

Condividi con i tuoi amici!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Siete in cerca di una bevanda dissetante, buona e ricca di benefici? Allora l’acqua di cetriolo è quello  che fa per voi! Fresca, leggera e perfetta per l’estate, l’acqua di cetriolo è un vero e proprio elisir di benessere in grado di regalare al nostro corpo tantissimi benefici: provare per credere!
Nell’articolo vi spieghiamo tutto quel che c’è da sapere su questa fantastica bevanda!

Acqua di cetriolo: come prepararla
Preparare questa bevanda dell’estate è molto semplice.

Ingredienti:
Un cetriolo
Un litro di acqua naturale
Un limone
2 cucchiai di semi di Chia
Menta

Preparazione:
Pulire, pelare e tagliare mezzo cetriolo e metterlo nel frullatore con la metà dell’acqua, il succo del limone e i semi di chia. Frullare il tutto e poi trasferirlo in una brocca assieme al resto dell’acqua. Mescolare bene, tagliare al fettine il resto del cetriolo e metterlo nella brocca  assieme alla menta e riporre in frigo per almeno un’ora.

Modalità di assunzione
L’acqua di cetriolo va bevuta nel corso della giornata e si può bere tutti i giorni. Per avere risultati soddisfacenti andrebbe bevuta almeno quattro volte la settimana. Se bere un litro di acqua di cetriolo al giorno vi crea problemi potete dimezzare tutte le dosi.

I benefici dell’acqua di cetriolo:

Grande potere idratante e tante vitamine
In estate, si sa, bere liquidi è ancora più importante perchè caldo e sudore mettono a dura prova il corpo. Come tutti i liquidi, anche l’acqua di cetriolo contribuisce a mantenere un buon livello di idratazione ma non solo. Grazie ai suoi ingredienti, quest’acqua è ricca di vitamine, in particolare la vitamina A, C ed E. Questa bevanda è ricca anche di sali minerali, che aiutano il corpo a mantenersi vitale ed energico. Grazie al suo sapore piacevole e fresco, l’acqua di cetriolo si beve molto volentieri e questo rappresenta un ottimo incentivo per le persone che di solito bevono pochi liquidi o che non amano bere acqua.

Amica della linea e disintossicante.
L’acqua di cetriolo è una bevanda a zero calorie e aiuta a tenere a bada il senso di fame e a ridurlo. Il cetriolo infatti è un alimento saziante e, bere questa bevanda nel corso della giornata, aiuta a non arrivare a tavola in preda alla fame. Grazie all’alto contenuto di fibre, questa acqua è anche disintossicante e aiuta a depurare il corpo dalle tossine. Berne un bicchiere la mattina, prima di fare colazione, è un ottimo modo di iniziare la giornata!

Il potere degli anti-ossidanti
Questa bevanda è ricca di anti-ossidanti che fanno bene al cervello, agli occhi e alla pelle. Contribuiscono a rallentare i naturali processi di invecchiamento cellulare, combattono l’invecchiamento precoce e aiutano a prevenire l’insorgere di diverse malattie croniche come il diabete e il morbo di Alzheimer. Grazie all’alto contenuto di potassio, l’acqua di cetriolo contribuisce a migliorare la circolazione, regolare la pressione e proteggere il cuore.

 

I benefici dell’ananas

Condividi con i tuoi amici!
  • 7
  •  
  •  
  •  
  •  
    7
    Shares

L’ananas è uno dei frutti più amati dell’estate! Fresca, dolce, dal sapore gustoso e inconfondibile, è ottima da gustare quando fa caldo per il suo potere dissetante e rinfrescante ed è ricca di benefici! Infatti mangiare l’ananas fa molto bene all’organismo e giova al nostro corpo su più livelli.

Nutriente e ricca di vitamine
L’ananas vanta un mix di sostanze nutrienti, sali minerali e vitamine che la rendono un frutto davvero unico nel suo genere. Proprio per questo motivo mangiare ananas fa bene al nostro corpo, perchè rafforza il sistema immunitario, contribuisce a mantenere in salute cervello e sistema nervoso e facilita l’assorbimento dal calcio, rendendo così le ossa più forti. L’ananas inoltre è molto ricca di vitamine e in particolare di vitamina C, caratteristiche che la rendono un alimento da cui l’organismo può trarre numerosi benefici.

Favorisce la digestione e combatte la stipsi
Non tutti lo sanno ma l’ananas è un alimento che facilita la digestione e contribuisce a regolarizzare il transito intestinale. Il segreto è nascosto nelle fibre insolubili di cui è ricca e che, una volta giunte nell’intestino, agiscono come spugne, aiutando l’espulsione delle tossine dal corpo, favorendo il transito intestinale e combattendo la stitichezza. L’ananas inoltre è in grado anche di aiutare i processi di digestione e ridurre i sintomi di acidità.

Ideale per le diete
L’ananas è un frutto molto amato anche da chi è a dieta. Da un lato, con il suo sapore dolce, permette di appagare la voglia di cibi dolci, dall’altro, grazie alle sue caratteristiche, risulta particolarmente utile. Ricca di bromelina, l’ananas infatti stimola il metabolismo e contribuisce a bruciare i grassi. Grazie alla sua azione diuretica, è poi fortemente consigliata per combattere la ritenzione idrica e contrastare il senso di gonfiore.

Amica dei capelli e della pelle
Ricca di vitamina C, l’ananas aiuta a prevenire la perdita dei capelli, migliorandone addirittura la consistenza e rafforzandoli. Contribuisce anche ad alleviare gli stati infiammatori che spesso interessano il cuoio capelluto e che generano prurito, stress e che sono alla base di tante problematiche che indeboliscono il capello e ne causano poi la caduta. Anche la pelle trae infatti molto giovamento dall’ananas, sia a livello di epidermide che di cuoio capelluto. In caso di brufoli, acne e stati infiammatori della pelle, l’ananas fornisce un valido contributo. La bromelina di cui è ricca ha infatti un grande potere anti-infiammatorio e aiuta a lenire le infiammazioni. La vitamina C e gli aminoacidi assicurano invece una rapida riparazione dei tessuti danneggiati e delle zone irritate, garantendo anche un’ottima idratazione della pelle.

 

Scottature solari: rimedi naturali

Condividi con i tuoi amici!
  • 7
  •  
  •  
  •  
  •  
    7
    Shares

A volte per disattenzione, a volte perché il cielo sembra nuvoloso e si sottovaluta la situazione, a volte perché ci si dimentica di spalmare la crema in un punto, ma in estate le scottature sono sempre in agguato! Fermo restando che, in caso di esposizione solare, è di fondamentale importanza usare la protezione solare più adatta al proprio fototipo, ecco qualche rimedio naturale per alleviare il fastidio di leggere scottature solari delimitate in piccole zone. Se invece la scottatura è grande, molto dolente e accompagnata da altri sintomi (brividi, nausea, capogiri, ad esempio) è bene recarsi dal medico.

La pelle si scotta quando viene esposta troppo a lungo al sole senza protezione. Chi ha la pelle chiara deve stare particolarmente attento, perchè il rischio di scottarsi è molto più elevato. La sensazione che dà la pelle quando si scotta è una sensazione che tutti abbiamo provato almeno una volta nella vita: la pelle brucia, tira e duole. L’aspetto è arrossato e secco e al tatto risulta gonfia e sensibile. In caso di scottatura lieve (se infatti la situazione è più seria, il dolore è intenso e la zona scottata è ampia, è bene recarsi dal medico) le principali cose da fare sono lenire e idratare la cute. 

Bagno lenitivo al bicarbonato di sodio
Un bagno lenitivo può essere una buona soluzione per alleviare le sensazioni di bruciore e prurito e donare un po’ di sollievo alla pelle. Per prepararlo potete riempire la vasca di acqua tiepida, versarci mezzo bicchiere di bicarbonato di sodio e immergervi. Il bicarbonato ha il potere di ammorbidire la pelle e lenire le infiammazioni e porterà un po’ di sollievo alla pelle scottata.

Se la zona da trattare è piccola o non si ha voglia di immergersi nella vasca, si può provare ad applicare un impacco lenitivo.

Un impacco perfetto per alleviare il bruciore è quello al tè verde, semplice da realizzare ma di grande effetto. Fate bollire le bustine di tè verde in acqua, lasciatele raffreddare e poi applicatele direttamente sulla scottatura. Anche con lo yogurt si può realizzare un impacco lenitivo e rinfrescante. Applicato fresco sulla zona da trattare, donerà immediatamente un senso di sollievo. Andrà lasciato in posa una decina di minuti e poi rimosso con un batuffolo umido. Siccome in estate il melone non manca mai nel frigorifero, è possibile realizzare un impacco lenitivo contro le scottature anche con questo frutto. Va frullato finchè non si ottiene una polpa morbida da applicare sulla zona da trattare e lasciare in posa per un po’. Da ripetere ogni volta che se ne sente bisogno.