Piedi e aceto: tre rimedi da conoscere

Condividi con i tuoi amici!
  • 9
  •  
  •  
  •  
  •  
    9
    Shares

Il binomio piedi e aceto può sembrare strano eppure nasconde delle importanti peculiarità! Infatti l’aceto di mele è un vero e proprio amico dei piedi e aiuta a combattere alcune problematiche, tanto comuni quanto fastidiose, che li riguardano. Grazie all’aceto infatti è possibile risolvere e porre rimedio a inestetismi e fastidi in modo del tutto naturale: scopriamo assieme quando e come usare questi portentosi rimedi che l’aceto regala.

Elimina i cattivi odori
Complici la sudorazione, le scarpe e alcuni tessuti delle calze, spesso i piedi sono predi di cattivi odori che, in alcuni casi, si rivelano davvero difficili da rimuovere. Grazie agli acidi che contiene, l’aceto si rivela un ottimo alleato contro i cattivi odori, in grado di inibirli in modo naturale.
Come fare? Con un bel pediluvio.
Occorre mettere i piedi a mollo per 20 minuti circa in una bacinella contenente due parti di acqua e una di aceto. Fare questo pediluvio 3/4 volte la settimana aiuterà a contrastare il cattivo odore in modo efficace.

Aceto: nemico dei funghi
Proprio perchè toccano terra e spesso, costretti in scarpe e calze, sudano sviluppando un ambiente umido, i piedi sono spesso soggetti a funghi. Esistono diversi tipi di funghi dovuti a batteri diversi ma sono tutti fastidiosi allo stesso identico modo. L’aceto, con la sua azione anti-batterica e anti-micotica, contribuisce a lenire l’infiammazione e a creare un ambiente ostile al proliferare di batteri e funghi.
Si procede con un pediluvio a base di acqua calda e aceto, in cui lasciare le estremità almeno 30 minuti. Facendo questo pediluvio con costanza, almeno 4 volte la settimana, i risultati non tarderanno a farsi vedere.

Aceto contro il prurito
Vi è mai capitato di provare la fastidiosissima sensazione di sentire prudere i piedi? Le cause possono essere tante: secchezza, disidratazione, micosi, allergie, intolleranze ad alcuni tessuti e squilibrio del Ph ne sono solo un esempio. In ogni caso l’effetto è davvero spiacevole. Come risolverlo? Anche in questo caso l’aceto di mele si rivela un prezioso alleato, in grado di alleviare il sintomo e dare sollievo. Anche in questo caso si procede con un pediluvio immergendo i piedi in una bacinella riempita per metà con acqua calda e per metà con aceto di mele. Il tempo di posa è di 20-30 minuti e, in caso di bisogno, il trattamento si può ripetere ogni giorno.

Come prendersi cura dei talloni secchi e screpolati

Condividi con i tuoi amici!
  • 7
  •  
  •  
  •  
  •  
    7
    Shares

Con l’arrivo delle belle giornate e delle temperature più calde, la voglia di abbandonare le scarpe chiuse e lasciar liberi i piedi è tanta, ma non tutti ancora si sentono pronti. Dopo mesi e mesi chiusi in scarpe e calze infatti, non tutti i piedi sono al top e pronti ad essere sfoggiati a causa di piccole problematiche e inestetismi di vario tipo, quasi sempre risolvibili con una bella pedicure.

talloni-secchi-e-screpolati
Il problema dei talloni screpolati però necessita di qualche piccola attenzione in più. Oltre ad essere considerato un inestetismo poco piacevole, è anche molto fastidioso e, se trascurato, può dare origine a problematiche più serie e anche, talvolta, piuttosto dolorose come le ragadi del tallone.
Per prendersi cura dei talloni le parole da non dimenticare sono due: esfoliare e idratare.

Esfoliare perchè, prima di procedere con ogni trattamento, è bene fare un po’ di pulizia e rimuovere le cellule morte.
Idratare perchè la principale causa dei talloni secchi e screpolati è proprio la disidratazione.

pediluvio-relaxPrendersi cura dei talloni non è poi così difficile!
La prima cosa da fare è un bel pediluvio di 10-15 minuti nell’acqua calda che, oltre ad ammorbidire la pelle dei piedi, se abbinato alla vostra essenza preferita, può rivelarsi anche molto rilassante!

Terminato il pediluvio i piedi vanno tamponati con un asciugamano e si procede con l‘esfoliazione, passando delicatamente su di essi la pietra pomice al fine di rimuovere la pelle morta in eccesso. A questo punto è consigliabile applicare una crema molto nutriente e idratante, infilarsi dei calzini di cotone e andare a letto: l’indomani mattina potrete già constatare un notevole miglioramento!

Se però i vostri talloni risultano essere davvero molto secchi e screpolai, il trattamento sopra descritto potrebbe non bastare. Vi consigliamo quindi di provare questa crema fai da te, molto nutriente e completamente naturale, semplicissima da realizzare a casa: la crema di avocado e banana.

Per realizzarla servono una banana e un avocado, entrambi molto maturi, da schiacciare e spappolare assieme fino ad ottenere una crema morbida e omogenea. Dopo aver effettuato il pediluvio e l’esfoliazione, la crema di avocado e banana va applicata con cura sui talloni e sui piedi che vanno poi avvolti nella pellicola trasparente e il tutto va lasciato in posa per trenta minuti circa. Trascorso questo tempo la crema va sciacquata con acqua tiepida, i piedi tamponati e a questo punto si può applicare il velo di crema idratante e si possono indossare i calzini di cotone per la nottata.

rimedi-talloni-secchi

Questo trattamento intensivo si può fare anche 2 o 3 volte alla settimana per i primi tempi. Quando poi i piedi risulteranno morbidi e idratati si può ripetere al bisogno o un paio di volte al mese.

 

 

Piedi secchi? Impacco naturale fai da te!

Condividi con i tuoi amici!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nel corso dell’estate i piedi sono stati veri e propri protagonisti: immancabilmente curati e morbidi, con lo smalto impeccabile e sempre scoperti e freschi di pedicure. La fine dell’estate e l’avvento delle scarpe chiuse ha fatto però passare velocemente i piedi in secondo piano e tanti hanno smesso di dedicarci cure e attenzioni.

impacco idratante piedi

Lontano dagli occhi, lontano dal cuore, chiusi tutto il giorno in scarpe rigide e avvolti in calzini di vario tipo, i piedi però non hanno tardato a far sentire il loro disappunto, facendosi secchi, ruvidi e a volte anche screpolati nella zona del tallone.

Fermo restando che, nella stagione fredda, non è affatto necessario dedicare ai piedi cure morbose, ecco una ricetta semplice da realizzare e molto efficace, per mantenere i piedi morbidi e idratati a lungo e riservare loro anche in autunno e in inverno un momento speciale di coccole e relax.

Impacco emolliente ed idratante per i piedi, naturale al 100%!

Ingredienti
3 cucchiai di sale marino grosso
150 grammi di burro
2 cucchiai di miele
2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
5 gocce di succo di limone

impacco naturale piediGli ingredienti vanno mischiati e amalgamati con cura in una ciotola fino a creare un composto cremoso e omogeneo.
Il composto va massaggiato con cura sui piedi per una decina di minuti abbondanti: burro, miele e olio d’oliva ammorbidiranno immediatamente la pelle mentre il sale grosso aiuterà al contempo ad eliminare le cellule morte e a riattivare la micro-circolazione del piede.

Terminato il massaggio, il composto va lasciato in posa sul piede per 15 minuti ancora. Per rendere ancor più efficace il trattamento vi consigliamo di indossare dei calzini di cotone naturale. Terminato il tempo di posa, i piedi vanno sciacquati accuratamente con acqua tiepida e tamponati. Se si sente la necessità applicate un po’ di crema idratante; in ogni caso, grazie alle gocce di limone, i vostri piedi resteranno gradevolmente profumati.