You Are Here: Home » Bellezza » Perché camminare mezz’ora al giorno fa davvero bene

Perché camminare mezz’ora al giorno fa davvero bene

Che camminare faccia bene, è un concetto ormai risaputo.
Quel che invece la maggior parte delle persone ignora è quanto faccia bene camminare e che, per godere dei grandi benefici di questa attività così naturale e semplice, basti davvero poco.
Ma andiamo con ordine.
Secondo studi approfonditi è dimostrato che camminare fa bene in modo straordinario, giovando al contempo sia al corpo che alla mente.
Il bello di questa attività è che tutti la possono fare, che implica uno sforzo fisico minimo, che è totalmente gratuita e che è un’attività piacevole. L’unica condizione necessaria affinché si possa godere dei tanti benefici promessi è la costanza, fattore davvero fondamentale e imprescindibile, ma i più pigri e sedentari non temano:con qualche piccolo accorgimento potranno farcela anche loro!

camminare-fa-bene

L’obiettivo
Secondo quanto stabilito dall’Organizzazione mondiale della sanità qualche anno fa,  l’obiettivo da raggiungere è di 10.000 passi al giorno, pari a circa 7/8 chilometri ( a seconda della misura del proprio passo): una cifra che, detta così, può sembrare stratosferica. Pensando però che nella vita comune, senza alcuno sforzo, andando al lavoro, facendo pulizie in casa e sbrigando commissioni ne facciamo già 5000 circa senza nemmeno farci caso, allora la cifra si ridimensiona notevolmente. I più sedentari, che normalmente hanno un media giornaliera di 2000 passi, dovranno fare qualche sforzo in più ma i loro sforzi saranno ancor più premiati perché i benefici di questa sana abitudine saranno decisamente più evidenti.

Camminare, camminare, camminare!
benessere-camminare-trenta-minuti-al-giornoL’esercizio è semplice e le regole sono davvero poche: camminare trenta minuti al giorno normalmente, senza sudare e senza muoversi in modo troppo veloce/innaturale.
A voi la scelta se scegliere di camminare di mattina, la sera dopo cena o nel pomeriggio, dopo l’uscita dal lavoro.
Non è nemmeno strettamente necessario che i trenta minuti in questione siano continuativi: coloro che hanno poco tempo disposizione o che non se la sentono di partire in quarta, possono scegliere di dividere l’attività in tre piccole camminate da dieci minuti ciascuna.
Basta andare a prendere il giornale a piedi, evitare la metro per una fermata, fare un giro in centro, accompagnare i bambini a scuola a piedi e il gioco è fatto! Semplice no?

Benefici
Camminare con costanza e regolarità riduce il colesterolo “cattivo”, abbassa la pressione arteriosa e permette di bruciare calorie mantenendo sotto controllo il peso corporeo e contribuendo al contempo a tonificare i muscoli. Aiuta anche a ridurre i rischio di diabete e giova al sistema cardio-vascolare.
I benefici però non sono solo a livello fisico: anche l’umore migliora e le tensioni e lo stress vengono smaltite in modo naturale. Anche il cervello infatti trae beneficio da un break quotidiano all’aria aperta in cui staccare la spina da pensieri e preoccupazioni.

Infine, qualche consiglio…
Anche la semplice camminata prevede qualche accortezza: per prima cosa un abbigliamento comodo e delle scarpe benefici-del-camminareadatte, qualche segnale/indumento catarifrangente se si cammina la sera o la mattina presto, quando ancora è buio e dell’acqua sempre a portata di mano. Infine, anche se non si tratta di un’attività fisica ad ampio dispendio energetico, consigliamo di tenere a portata di mano anche qualcosa di sano ed energetico da sgranocchiare, in caso di bisogno; a questo proposito sono perfette e comode,grazie al loro pratico formato, le barrette bio di frutta essiccata e frutta secca e le porzioni monodose di frutta, semi e bacche, per chi pratica attività fisica.

Perché camminare mezz’ora al giorno fa davvero bene

About The Author

Number of Entries : 243

Leave a Comment

Scroll to top