You Are Here: Home » Alimentazione Bio » Per una sana alimentazione…sotto l’ombrellone!

Per una sana alimentazione…sotto l’ombrellone!

Estate: tempo di mare, di sole, di bagni nel mare, di intere giornate trascorse in spiaggia, di tintarella e di relax.
Nelle borse da spiaggia non manca nulla: occhiali da sole, telo da mare, creme solari, dopo-sole, cappello ma…con il cibo? Come vi comportate?

Fate parte di quella categoria che arriva in spiaggia con la borsa frigo contenente di tutto, di più, dal pranzo, alla merenda, passando pure per la cena? Siete del team che in spiaggia non porta nulla ma la focaccia/pizzetta/panino la bar non si salta mai? o siete quelli che, invece, il pranzo in spiaggia lo saltano sempre perché con il caldo non hanno appetito?
Noi di Ecomarket abbiamo pensato di darvi qualche piccolo consiglio per mangiare in modo safrutta in spiaggiano e naturale anche in spiaggia!
Innanzitutto una cosa che nella vostra borsa non deve mai mancare è l’acqua: tra il sole che batte e alte temperature in spiaggia è quanto mai facile disidratarsi e i colpi di calore sono sempre in agguato.
Seconda regola basilare: in spiaggia si mangia leggero. Dunque via libera a frutta e succhi a volontà, perché aiutano la naturale idratazione del nostro corpo e ci forniscono il giusto apporto di Sali minerali e vitamine; inoltre, grazie alla loro facile digeribilità, sono ottimi come spuntini mattutini e pomeridiani.
Terza regola importante: anche se si trascorre tutto il giorno in spiaggia o in barca, è molto importante non stravolgere i propri ritmi e le proprie abitudini; è bene cercare quindi di mantenere inalterati i propri ritmi alimentari facendo tuttavia attenzione a non esagerare con le dosi e prediligendo cibi mangiare leggero in spiaggialeggeri; ad esempio le verdure, in abbinamento a bresaola, pollo, pesce, pasta fredda integrale o cracker, danno il necessario apporto calorico, non appesantiscono e sono facili da digerire.
Quarta regola: mangiare poco o addirittura saltare i pasti non fa affatto bene invece! Per nuotare, correre e giocare a volley servono energie! Se il nostro fisico non si nutre a sufficienza, gli sforzi e il calore, uniti alla debolezza del nostro corpo, creano uno stato di malessere diffuso. Spesso infatti capita che disturbi come mal di testa, nausea, tachicardia e sudorazione improvvisa, siano dovuti proprio ad un prolungato digiuno!
Quinta ed ultima regola: anche se pasti e spuntini sono stati leggeri e facilmente digeribili, è bene evitare tuffi e bagni in acqua fredda subito dopo aver mangiato: si rischia di avere una congestione, stato di malessere che, vi assicuriamo, non è affatto piacevole!

Con la speranza che i nostri consigli possano esservi utili, vi auguriamo buone vacanze e…buon appetito!

Per una sana alimentazione…sotto l’ombrellone!

About The Author

Number of Entries : 244

Leave a Comment

Scroll to top