Come combattere il caldo.

Quando le temperature salgono e il caldo si fa sentire, non è semplice adattarsi. Non tutti infatti tolleriamo le alte temperature allo stesso modo e per alcuni resistere al caldo è davvero difficile. L’aria condizionata però non è l’unica soluzione possibile per trovare un po’ di refrigerio: chi preferisce non usarla, adottando qualche escamotage e ricorrendo a qualche semplice trucco, potrà comunque trovare un po’ di tregua alla calura.

comabattere-caldo

Ecco qualche consiglio da tenere presente: si tratta per lo più di semplici regole dettate dal buon senso che però, se rispettate, possono davvero aiutare a affrontare la calura estiva nel migliore dei modi.

1) Bere tanta acqua
Può sembrare un consiglio banale ma non va assolutamente sottovalutato. Quando le temperature salgono infatti il nostro corpo fatica a mantenere la giusta temperatura e il corretto livello di idratazione. Bere acqua, anche quando non si ha sete, aiuta il corpo a trovare il suo equilibrio e a mantenersi idratato. Sarebbe meglio però preferire acqua a temperatura ambiente o, al massimo, fresca, evitando invece di berla ghiacciata. Il refrigerio che sembra dare inizialmente un bicchier d’acqua ghiacciato (o una bibita) e solo momentaneo ed è effimero; si tratta in realtà di uno shock per il nostro corpo e per i vasi sanguigni che si restringono improvvisamente ed il rischio è quello di una congestione.

frullati-centrifughe-contro-caldo2) L’alimentazione… aiuta!
La scelta di alcuni cibi invece di altri aiuta il corpo a mantenersi idratato e ad avere le giuste forze per affrontare la giornata. Meglio sempre prediligere cibi freschi e leggeri che non appesantiscano lo stomaco e che non necessitino di una digestione laboriosa. Via libera a frutta e verdura fresca, anche sotto forma di frullati, spremute e centrifughe. Meglio evitare invece i cibi fritti  e le ricette troppo elaborate.

3) Abiti giusti
In caso di caldo e afa è bene prestare attenzione anche all’abbigliamento. Meglio indossare abiti di lino e cotone e abbandonare quelli sintetici che scaldano e impediscono al corpo di avere la giusta sudorazione. Anche i jeans andrebbero messi momentaneamente da parte a favore di pantaloni più comodi, gonne lunghe o pantaloncini corti, così come sarebbe meglio prediligere scarpe aperte, comode e leggere, che facciano respirare i piedi.

4) Qualche accortezza anche in casafinestra-aperta-mattina
Nei giorni più caldi, è comunque possibile mantenere una leggera frescura anche in casa se ci si comporta nel modo corretto. Le finestre vanno aperte e la casa va areata solo la mattina presto, poi vetri  e imposte andranno chiusi, lasciando in casa una leggera penombra. Si potranno riaprire le finestre la sera, quando la temperatura sarà più fresca. Inoltre in casa è meglio preferire un buon deumidificatore rispetto a condizionatori e ventilatori ed evitare di avere sbalzi di temperatura troppo alti tra una stanza e l’altra.

5) Attenzione agli orari!
Se la giornata è davvero torrida, sarebbe meglio, se possibile, evitare di uscire di casa nelle ore più calde. Se invece la cosa non è possibile è bene uscire attrezzati, con cappello, occhiali da sole e una bottiglia d’acqua a portata di mano. In caso di anziani e bambini è invece raccomandabile rispettare il divieto di uscire nelle ore più calde e, se possibile, sarebbe meglio per loro trascorrere i periodi più caldi in villeggiatura e nel verde, lontano dall’arsura della città.