Muffin al lime e semi di papavero

Hai mai assaggiato i muffin al lime e semi di papavero? Ecco una ricetta diversa dal solito, per rendere speciali e donare un tocco di originalità ai tradizionali muffin! 😉 Gli amanti della sperimentazione e dei gusti inediti non resteranno assolutamente delusi da questa buonissima novità! Ecco le indicazioni per realizzarla.

Ingredienti:
180 ml di olio di semi di girasole
230 gr di farina di farro
230 gr di zucchero di canna integrale
1 uovo
1 albume
160 ml di latte di soia
1 cucchiaino di lievito in polvere
Sale
Semi di papavero
1 lime

Preparazione (per 12 muffin)
Prima di iniziare a preparare i muffin, pre-riscalda il forno a 190° e inserisci nello stampo per muffin gli appositi pirottini di carta.
In una terrina capiente aggiungi alla farina, il lievito e il sale; mescola con cura e poi aggiungi anche lo zucchero. In una seconda terrina sbattere l’uovo, l’albume e l’olio di semi di girasole. A parte spremo il lime e  grattugiane la buccia: aggiungi in questa seconda terrina un cucchiaio del suo succo e un cucchiaio della sua scorza. Il contenuto delle due terrine va ora unito con delicatezza, vanno aggiunti i semi di papavero e il tutto va mescolato sommariamente perché dovrà restare grumoso. Il composto andrà quindi disposto nei pirottini, riempiendoli solo per 2/3 poiché, in fase di cottura, il composto lieviterà. Prima di infornare lo stampo, cospargi i muffin di semi di papavero e scorza grattugiata di lime. Il tempo di cottura è di circa 25/30 minuti, alla fine del quale i muffin risulteranno dorati e gonfi. Una volta sfornati a voi la scelta se servirli ancora caldi o lasciarli raffreddare.  🙂

Tiramisù… senza le uova!

Più leggero della ricetta tradizionale e adatto a soddisfare le voglie delle donne in gravidanza che non possono mangiare uova crude, il tiramisù senza uova è facile e veloce da preparare ed è buonissimo!

ricetta-tiramisu-no-uova

Ingredienti:
Una confezione di biscotti simil Pavesini
500 gr di mascarpone
250 ml di latte parzialmente scremato
200 gr di zucchero di canna
Cacao amaro q.b.
Una tazza di caffè
200 ml di panna

Preparazione
Cominciamo la preparazione del tiramisù dalla crema di mascarpone, unendo il mascarpone allo zucchero e amalgamandoli bene con la frusta. In una seconda ciotola va invece montata la panna e, quando risulterà bella vaporosa, andrà unita delicatamente alla crema di mascarpone e ad essa incorporata. Lasciate la crema a riposare in frigo qualche minuto. Nel frattempo prendete una pirofila e copritene il fondo con i pavesini bagnati leggermente nel caffè, disposti vicini l’uno all’altro; i pavesini vanno ora ricoperti con uno strato di crema di mascarpone e poi, nuovamente, realizzate uno strato di pavesini imbevuti di caffè. Terminate con uno strato di crema e  lasciate il tiramisù in frigorifero per qualche ora. Prima di servirlo, date una bella spolverata di cacao amaro.

Confettura di fragole: ecco come prepararla.

Ottima da gustare sul pane a colazione e ideale per realizzare crostate e farcire dolci, la confettura di fragole è una delle più amate! Oggi vi spieghiamo come realizzarla in casa e come conservarla nel tempo.

marmellata-di-fragole

Ingredienti
1 kg di fragole mature
800 gr di zucchero
1 limone grande

Preparazione
Cominciamo dalle fragole: occorre per prima cosa lavarle sotto l’acqua corrente, pulirle dalle foglie e dal picciolo e poi asciugarle. Le fragole andranno poi messe in un recipiente assieme allo zucchero e al succo ricavato spremendo il limone e il tutto andrà lasciato riposare per 12 ore, in modo che la fragole si insaporiscano e assorbano gli altri ingredienti. Trascorso il tempo di riposo, il composto va trasferito in una pentola anti-aderente e va cotto a fiamma media per mezz’ora. A questo punto il composto va frullato con un frullatore ad immersione e il tutto va nuovamente cotto per un’altra mezz’ora. Terminata la cottura, la confettura di fragole può dirsi pronta: è arrivato il momento di versarla nei vasetti di vetro precedentemente sterilizzati in acqua bollente. I vasetti vanno riempiti fino all’orlo, lasciando circa un centimetro dal bordo, chiusi con il tappo e poi disposti capovolti e lasciati riposare in questa posizione da 2 a 5 ore. Il calore contribuirà a creare nei barattoli il sottovuoto. Terminata l’attesa la confettura si sarà raffreddata e i vasetti andranno ora conservati in un luogo fresco e buio finchè non si deciderà di usarli.

Nota bene:
La sanificazione e sterilizzazione di barattoli e tappi e la creazione del sottovuoto sono elementi fondamentali per la buona riuscita della confettura e per la salute. Rimandiamo pertanto alle linee guida del Ministero della Salute in modo da avere tutte le informazioni a questo proposito.

Torta morbida allo yogurt senza lattosio

Perfetta per una buona colazione e per una merenda golosa e salutare, la torta morbida allo yogurt senza lattosio è leggera, soffice e semplice da realizzare. La torta morbida ben si presta inoltre ad essere farcita con la vostra confettura di frutta preferita!

torta-morbidina-no-lattosio

Ingredienti
200 gr di latte di soia
150 gr di yogurt di soia
120 gr di fecola di patate
150 gr di zucchero integrale di canna
2 uova
1 bustina di lievito per dolci
200 gr di farina 00
60 gr di olio di semi 
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
zucchero a velo
Burro senza lattosio
Sale, un pizzico
Confettura extra di lampone

Preparazione
In una ciotola, montare le uova con lo zucchero finchè non si otterrà un composto soffice; a questo punto aggiungere lo yogurt di soia, l’olio di semi, il latte di soia e l’estratto di vaniglia, continuando a mescolare con la frusta. In una seconda ciotola, la farina, la fecola, il sale e il lievito vanno setacciati assieme e poi incorporati nel primo composto mescolando qualche secondo. Nel frattempo prendete una teglia ampia e capiente che andrà imburrata e infarinata; l’impasto va versato e livellato nella teglia e il tutto va infornato in forno pre-riscaldato a 180° per tre quarti d’ora circa. Terminato il tempo di cottura, è bene accertarsi che la torta sia pronta usando la prova dello stuzzicadenti, che non dovrà essere bagnato. La torta andrà quindi lasciata raffreddare per poi essere decorata con lo zucchero a velo e farcita con la propria confettura di frutta preferita: noi abbiamo scelto la confettura extra di lampone.

Muffin alle fragole: ricetta senza lattosio

Morbidi, gustosi e dall’aspetto invitante… chi può resistere al goloso richiamo dei muffin?
La ricetta che vi presentiamo oggi è quella dei muffin alle fragole, realizzata senza lattosio!

muffin_fragole

 

Ingredienti
1 uovo medio
200 gr di fragole fresche
200 gr di farina integrale
100 gr di zucchero di canna
70 mldi latte di mandorle
1 vasetto di yogurt di soia naturale
80 ml di olio di semi
1 cucchiaino di lievito vanigliato per dolci

Preparazione
In una ciotola vanno uniti farina, zucchero e lievito e vanno amalgamati assieme mescolando. In una seconda ciotola va sbattuto l’uovo e ad esso va poi aggiunto lo yogurt, l’olio e gradualmente, mescolando, anche il latte. I due composti vanno ora uniti e amalgamati con cura, aiutandosi con una frusta. Nel frattempo le fragole vanno lavate con cura, tagliate a pezzetti e aggiunte al composto. L’impasto va ora porzionato all’interno dei pirottini da disporre nell’apposita teglia per muffin, avendo cura di riempirli la metà (il muffin poi lieviterà e aumenterà di dimensione).
I muffin vanno quindi cotti in forno pre-riscaldato a 180° per una ventina di minuti.

Ricetta vegetariana: polpettine di verza e fagioli

Amatissime da grandi e piccine, le polpette si possono preparare in tantissimi modi diversi. Noi oggi abbiamo deciso di proporvi delle polpette vegetariane, a base di verza e fagioli. Ecco come prepararle.

polpette-verza-fagioli-3

Ingredienti
250 gr di foglie di verza
100 gr di farina integrale
50 gr di pangrattato
200 gr di fagioli rossi
1 porro
1 uovo
1 cucchiaio di curry
Olio per frittura
Sale
Erba cipollina

Preparazione
Per preparare le polpettine si comincia dalla verza che va pulita sotto acqua corrente, avendo cura di eliminare le foglie esterne e la costa centrale. Anche il porro va pulito, tagliato a rondelle e poi lessato assieme alla verza in una pentola con abbondante acqua salata. Una volta lessate, le vedrure andranno scolate e lasciate raffreddare, per poi essere tagliate grossolanamente e unite ai fagioli in una terrina ampia, assieme anche all’uovo, alla farina e al pangrattato. Insaporite il composto con il curry, un pizzico di sale e un po’ di erba cipollina (a seconda dei gusti). Gli ingredienti andranno amalgamati con cura e, quando il composto risulterà morbido ed omegeneo, andrà lasciato riposare per un’ora circa. Terminato il tempo di posa, aiutandovi con i palmi delle mani, realizzate delle palline schiacciate di dimensioni simili, passatele nella farina e rosolatele da entrambi i lati in una padella con olio caldo. Le polpettine di verza e cavolo sono pronte da gustare!

Sandwich di patate, formaggio e prosciutto

Ecco una ricetta gustosa e sfiziosa che colpisce per la sua forma originale. Ideale per l’aperitivo e come antipasto, il sandwich di patate, formaggio e prosciutto infatti non passerà certo inosservato tra gli ospiti!

sandwich-patate

Ingredienti per 4 persone
850 gr di patate a polpa gialla
200 gr di Parmigiano Reggiano grattugiato
200 gr di formaggio Emmental
200 gr di prosciutto crudo
50 gr di burro
Sale, un pizzico

Preparazione
Cominciamo dalle patate che dovranno essere lessate e poi pelate e tagliate a fette di medio spessore. Il metodo migliore per lessare le patate consiste nell’immergerle in una pentola con acqua fredda e salata, senza sbucciarle prima della cottura: in questo modo esse conserveranno infatti i propri componenti nutritivi.
Prendete poi una pirofila e ungetela con il burro; disponetevi le fette di patate in modo omogeneo e sopra di esse disponete le fette di prosciutto, poi il formaggio Emmental e poi il Parmigiano. Procedete così, realizzando vari strati fino a che gli ingredienti non termineranno. Arricchite l’ultimo strato di parmigiano con un po’ di burro e informate la pirofila in forno già caldo a 180°. Cuocete il tutto per una mezz’ora e servite caldo.

Cous cous integrale di primavera

Una ricetta fresca e adatta alla stagione che è appena iniziata che vanta due caratteristiche importanti: è buona ed è sana! Ecco tutte le indicazioni per preparare e gustare il cous cous integrale di primavera.

cous cous primaverile

Ingredienti
200 gr di cous cous integrale
200 gr di fave
200 gr di piselli
1 cipolla bianca
60 gr di mandorle sgusciate
3 foglie di menta
3 foglie di basilico
1 cucchiaio di curcuma
Olio extra vergine d’oliva
Sale
Pepe

Preparazione
Prendete un pentolino e riempitelo di acqua in modo che il volume del liquido sia il doppio rispetto a quello del cous cous. Quando l’acqua bolle, togliete il pentolino dal fuoco e unitevi il cous cous integrale e la curcuma, mescolate e coprite il tutto con il coperchio per una decina di minuti, tempo che servirà al cous cous per assorbire l’acqua e aumentare di volume. A questo punto il cous cous andrà sgarnato con la forchetta e lasciato un attimo riposare. Nel frattempo in una pentola va fatta soffriggere nell’olio caldo un po’ di cipolla tritata e poi vanno aggiunti i piselli, salati e cotti a fuoco medio aggiungendo un po’ di acqua di tanto in tanto. E’ poi il turno delle fave che andranno unite ai piselli e cotte anch’esse. Intanto le erbe aromatiche e le mandorle andranno tritate e unite assieme. A questo punto i legumi, le erbe aromatiche e le mandorle andranno unite al cous cous e il tutto andrà mescolato con cura. Per completare il piatto, prima di servirlo, bastano un filo di olio a crudo, un po’ di pepe e qualche rondella di cipolla. Il cous cous di primavera, fresco e saporito, è pronto da gustare!

Biscottini con cioccolato e bacche di Goji

Una ricetta semplice, leggera ma anche golosa e nutriente, perfetta per i bambini, adatta a chi è allergico al latte e alle uova e ideale anche per chi vuole concedersi un piccolo sfizio. Ecco le indicazioni per preparare i biscottini con cioccolato e bacche di Goji.

biscotti-cioccolato-bacchegoji

Ingredienti
200 gr di farina integrale
90 gr di zucchero di canna integrale
90 gr di cioccolato fondente
40 gr di bacche di Goji
Mezza bustina di lievito vanigliato
1 cucchiaio di Olio extra vergine d’oliva
100 ml di latte di riso
Zucchero a velo

Preparazione
Per preparare i biscottini iniziamo dal cioccolato che andrà sciolto a bagnomaria e poi unito all’olio e allo zucchero, avendo cura di amalgamare bene il tutto. A questo punto vanno aggiunti la farina e il lievito e il composto va impastato finchè non si ottiene una consistenza sabbiosa. Bisogna ora aggiungere, continuando ad impastare, le bacche di Goji tritate e poi gradualmente ammorbidire il composto con il latte di riso finchè la sua consistenza non diverrà morbida e compatta. L’impasto andrà quindi avvolto nella pellicola trasparente e lasciato a riposare un paio di ore in frigorifero. Terminato il tempo di riposo, il composto va lavorato con il matterello fino ad ottenere uno strato molto sottile. Con la formina che preferite o con il bordo di un piccolo bicchiere ricavate i biscotti dall’impasto e disponeteli su una teglia foderata con carta da forno. Infornate in forno preriscaldato a 180° e cuocete per una decina di minuti. Prima di servire i biscottini non dimenticate di dare un’abbondante spolverata di zucchero a velo!

Ricetta: biscottini al limone e mandorle

Perfetti per una colazione golosa ed energetica ma anche da sgranocchiare a merenda o come dolce dopo pranzo, i biscottini limone e mandorle sono davvero deliziosi. Ecco come prepararli!

biscottini-limone-mandorle

Ingredienti:
130 gr di zucchero di canna
80 gr di farina di mandorle
200 gr di farina 00
2 uova biologiche
2 limone biologici
90 ml di olio extra vergine d’oliva
Lievito per dolci, mezza bustina
Zucchero a velo vanigliato
Sale, mezzo cucchiaino

Preparazione
Cominciamo dai limone: lavateli bene, grattugiate la scorza e spremetene il succo, serviranno entrambi per questa ricetta! La scorza va unita allo zucchero e all’olio, amalgamata e lasciata a riposare 10/15 minuti, affinchè il composto prenda bene il sapore. A questo punto, aiutandosi con la frusta, bisogna incorporare nel composto prima le uova, poi 3 cucchiai di succo di limone, un cucchiaino di zucchero a velo vanigliato, le due farine, il lievito e infine il sale, sempre continuando a mescolare e ad amalgamare. A questo punto il composto dovrà essere morbido e compatto: se vi pare troppo asciutto, aggiungete ancora un pochino di succo di limone, se vi sembra invece troppo umido e appiccicoso, incorporate ancora un po’ di farina di mandorle finchè l’impasto non raggiungerà la consistenza desiderata.  Dividetelo ora in tante palline piccole, simili tra loro di dimensioni, passatele nello zucchero a velo vanigliato e disponetele su una teglia foderata con carta da forno, mantenendole distanti tra loro. E’ il momento di cuocere i biscotti in forno per una decina di minuti a 200°: quando saranno pronti andranno lasciati raffreddare e poi saranno pronti per essere gustati.