Hai mai provato la Vegan Mayo? Non sai cosa ti perdi.

Chi lo dice che la maionese è un alimento solo ad appannaggio di alcuni?Questa maionese con ingredienti 100% vegetali è adatta anche per chi segue un’alimentazione vegana, senza glutine o senza lattosio. E’ davvero buona e non ha nulla da invidiare a quella tradizionale 😉

Anche se non possiamo tecnicamente chiamarla maionese 😛 L’utilizzo del termine serve a evocare il gusto di questa buonissima salsa uguale a quella classica ma senza uova 😉

Come si fa a rinunciare alla golosità della maionese, è la salsa più famosa al mondo per farcire i tramezzini e preparare tartine sfiziose. Gli amici e la famiglia saranno entusiasti di assaggiare questo prodotto leggero e buono.

La Vegan Mayo è a base di yogurt di soia e a renderla veramente speciale è la sua texture delicata e fresca che la rende perfetta per accompagnare tantissimi piatti, in particolare numerose ricette estive,  ed è ideale per donare un tocco di sapore in più alle cruditè di verdure.

Il prodotto biologico è certificato e registrato presso la prestigiosa Vegan Society che ne verifica gli standard e ne certifica la qualità.

Promozione
Fino al 24 luglio approfitta della promozione di EcomarketBio “Fai il carrello 
e aggiungi 3 maionesi vegan last – minute ti costeranno solo € 0,99”  (Aggiungi 3 quantità al carrello,  copia il codice veganmayo3, nella pagina “Carrello”, e incollalo nel campo “Codici Sconto”. Clicca sul pulsante “Applica” per ottenere la promo.)

—> Non perdere la Ricetta Video Bio con la Vegan Mayo

Provala e dicci com’è 🙂
Ti aspettiamo!


VEGAN MAYO
I nostri clienti dicono:

☆☆☆☆
” Molto leggera, maionese fantastica senza uova!”

☆☆☆☆☆
” Davvero buona sia il gusto che la consistenza.”

☆☆☆☆
” buonissima è come quella tradizionale ma meno grassa!”

I 5 cibi che proteggono dal sole

Per proteggersi al meglio dal sole le creme solari sono fondamentali ma un aiuto fondamentale viene anche dalla tavola. La scelta di alcuni cibi infatti può rappresentare un valido aiuto per proteggere il nostro corpo dal sole in modo ancora più efficace!

Ecco quali sono i cinque cibi che aiutano a proteggersi dal sole!

esposizione solare

 

1) Anguria
Fresca, dolce e assolutamente estiva, mangiare l’anguria è un vero e proprio piacere! Essendo ricca di acqua l’anguria contribuisce a mantenere l’idratazione corporea durante l’esposizione al sole e grazie al licopene, aiuta a prevenire le scottature solari. Ricordate che portare in spiaggia una bella fetta di anguria non basta, la crema solare giusta, in relazione al proprio fototipo è essenziale!

2) FragoleFragole
Ricche di vitamina C, di acqua e di fibre, le fragole sono un pieno di benefici per l’organismo e davvero gustoso. Tra le caratteristiche benefiche di questo frutto c’è anche quella di essere ricco di anti-ossidanti, utilissimi per il benessere della pelle e per contrastare l’azione dei radicali liberi, i principali responsabili dell’invecchiamento cutaneo.

3) Carote
Vi ricordate quando da piccoli vi dicevano di mangiare tante carote per preparare la pelle al sole? Ebbene sì, avevano ragione! Le carote infatti sono ricche di beta-carotene che, se assunto con costanza durante l’anno, aiuta la pelle a prepararsi all’esposizione solare.

4) Cetrioli
Ricchissimi di acqua e freschissimi, i cetrioli si mangiano davvero piacevolmente con il caldo e ci regalano preziosi benefici. Aiutano infatti a mantenere la pelle idratata, in modo da fronteggiare al meglio la naturale azione dei radicali liberi e sono ricchi di vitamine, acido folico e sali minerali, tutti importanti per proteggere la pelle dagli agenti esterni e dal sole.

albicocca-sole5) Albicocche
Le albicocche sono un frutto goloso e molto utile. Ricche di carotenoidi e di vitamine, contribuiscono a mantenere la pelle idratata ed elastica, anche sotto il sole, che rappresenta una situazione di stress a livello cutaneo.

Spiedini colorati: tante idee per far apprezzare la frutta e la verdura ai bambini!

Se siete tra quelle mamme in perenne difficoltà nel far assaggiare la frutta e la verdura ai bimbi, allora questo blog vi sarà sicuramente d’aiuto! Presentare in tavola la frutta e la verdura in forma diversa infatti è un’utile strategia per invogliare i bambini ad assaggiare dei cibi davanti a cui, di solito, storcono il naso. Gli spiedini, per loro stessa natura, ben si prestano allo scopo perchè piacciono e incuriosiscono i bambini; mangiarli è divertente perchè i bambini si sentono autorizzati a mangiarli con le mani senza usare posate e la cosa li rende ancor più accattivanti! Se poi, con un pizzico di fantasia, si creano spiedini ad hoc, giocando con forme, colori e usando un pizzico di creatività, allora il risultato è assicurato! Ecco qualche idea davvero carina a cui ispirarvi!

spiedini-frutta-1Bacchette magiche… di frutta!

Facili da realizzare e di sicuro effetto, questi spiedini faranno impazzire i bimbi! Per realizzarli servono mirtilli, anguria, stecchini di legno lunghi, una formina a forma di stella (o a forma di cuore, di fiore, quel che preferite!) e… voilà! Il gioco è fatto! Freschi, buonissimi e davvero carini da vedere, gli spiedini bacchetta magica sono perfetti per una merenda diversa dal solito, per una colazione speciale e per le feste di compleanno estive!

 

 

 

Verdura a formine!speidini-verdure-formine
Un modo per rendere la verdura più interessante agli occhi dei bimbi è tagliarla a formine! Ecco così che un pomodoro tagliato a metà, diventa un cuore, le carote si trasformano in fiorellini e i cetrioli in stelline! Giocando un po’ con la fantasia, ogni spiedino può trasformarsi una storia divertente!

 

 

 

 

spiedini-frutta-arcobalenoArcobaleno di frutta!
Ecco come trasformare la frutta in una cascata di colori e far assaggiare ai bimbi sapori diversi e nuovi! Gli spiedini-arcobaleno di frutta sono coloratissimi,buoni da mangiare e divertenti da realizzare! Ritagliatevi un po’ di tempo per prepararli assieme ai vostri bimbi… gustarli assieme dopo sarà ancora più bello!

 

20110525153900

 

 

Barchette di verdura
Ecco una versione alternativa agli spiedini… le barchette di verdura! Prepararle è semplicissimo: la base è una fettina di peperone, la vela una zucchina e il marinaio un pomodorino! Potete arricchire le barchette con un po’ di formaggio spalmabile o inserire le verdure che preferite: via libera alla creatività!

 

 

 

 

riccio fruttaUn simpatico riccio!
Ecco un simpatico amico dei più piccini: il riccio di frutta! E’ tenero, buffo e… i suoi aculei sono squisiti! La base si prepara con una pera, mentre gli aculei sono degli stuzzicadenti con uva, lamponi, ribes, mirtilli ecc. Per personalizzare il riccio, realizzate gli occhietti con due semini e il nasino con un acino di uva nera. Portare in tavola questi teneri ricci sortirà di certo l’effetto desiderato!

Manfuso: la polpa di pomodoro… consigliata dai pizzaioli!

Alla base della buona riuscita di ogni ricetta c’è in primis la qualità e la bontà degli ingredienti scelti. Lo sanno bene i pizzaioli che, per preparare un’ottima pizza, usano pochi ingredienti ma li selezionano con estrema cura. E proprio i pizzaioli, quando si tratta di scegliere la polpa di pomodoro non hanno dubbi: la migliore è sicuramente quella di Manfuso.

polpa-pomodori-manfuso

Prodotta con pomodoro fresco italiano biologico e succo di pomodoro da pomodoro fresco italiano biologico, la polpa  di pomodoro Manfuso non contiene aggiunta di sale, conservanti e coloranti.
L’origine dei pomodori è italiana al 100%: le coltivazioni si trovano in Puglia e i pomodori sono coltivati secondo i dettami del biologico, senza l’impiego di pesticidi e sostanze OGM. Per preparare questa ottima polpa vengono selezionati i migliori pomodori tondi che saranno poi pelati, tagliati a cubetti  uniformi e inscatolati con un denso e naturale succo di pomodoro.

La Polpa di Pomodoro Biologica Manfuso è gustosa e pronta all’uso: una volta aperta si può consumare entro 3 giorni se conservate in frigorifero in un contenitore per alimenti.

La grande famiglia di EcomarketBio è molto attenta alla qualità e alla bontà dei prodotti che seleziona e propone ed è attenta anche alla convenienza: per questo abbiamo realizzato anche un comodissimo e conveniente formato famiglia composto da 12 pezzi, ideale per avere sempre a disposizione questo alimento.

Ottima è anche la passata di pomodoro Manfuso, ideale per i sughi, ottenuta dal succo di pomodori italiani provenienti da agricoltura biologica, sottoposti a un processo di concentrazione, confezionato in bottiglie di vetro e stabilizzato mediante processo di pastorizzazione.

passata-pomodoro-manfuso
Anche in questo caso tutte le fasi, dalla semina alla raccolta dei pomodori, sono controllate da agricoltori e tecnici che lavorano rispettando i massimi standard di qualità, usando solo pomodori sani e maturi, lavorati in giornata. In questo modo viene garantita tutta la freschezza e il profumo dei pomodori appena raccolti.

La passata di pomodoro Manfuso può essere usata così com’è o previa cottura, aggiungendo eventualmente aromi a piacimento, ed è anch’essa disponibile nel conveniente formato famiglia.

Noi di EcomarketBio abbiamo scelto i prodotti dell’azienda Manfuso perchè sono buoni, sani, sicuri e biologici al 100%. Conserve Manfuso infatti da quasi 20 anni è molto attenta all’agricoltura biologica e usa metodi di produzione che rispettano la salute dell’uomo e dell’ambiente, valorizzando la qualità delle risorse delle comunità locali. I suoi prodotti sono sani ed incontaminati da sostanze chimiche di sintesi e rispettano la natura.

Scopri di più sui prodotti Manfuso!

Lo stress influisce sui comportamenti alimentari.

Vi è mai capitato di prepararvi per un esame, di dover tenere un discorso in pubblico o di essere tesi per un viaggio e di sfogare queste preoccupazioni mangiando? Si tratta di un comportamento che in molti mettono in atto in modo spontaneo e che può avere ripercussioni sulle nostre abitudini alimentari.

stress-fame

Ci sono tanti modi di reagire allo stress, anche in relazione alla tipologia di stress. Generano stress infatti sia le preoccupazioni, i pensieri e le arrabbiature, ma anche le situazioni che viviamo, gli esami, i momenti sociali e i momenti in cui ci sentiamo sotto pressione o messi alla prova. Così come i diversi tipi di stress sono molteplici, allo stesso modo anche le nostre reazioni sono di vario tipo. C’è chi reagisce con una scarica di adrenalina, chi resta in stato di allerta, chi si sente agitato e con il batticuore, chi non dorme e chi somatizza, solo per citarne alcuni. Non è affatto detto che una persona reagisca allo stesso modo ad ogni tipo di stress: diversi tipi di stress possono infatti generare nella stessa persona reazioni anche del tutto diverse.

stress-vciboUn aspetto che ha spesso a che fare con la gestione dello stress è l’alimentazione. In risposta a situazione stressanti infatti c’è chi tende a non mangiare, ad avvertire un senso di nausea e di chiusura allo stomaco che annulla il senso di appetito e chi invece, al contrario, viene preso da fame nervosa e mangia senza controllo, arrivando anche a vere e proprie abbuffate da stress. Anche in questo caso, la risposta allo stress non è sempre la stessa e non è necessariamente univoca. Possiamo però affermare che, essendo lo stress parte integrante delle nostre vite, il modo di mangiare legato allo stress può avere ripercussioni sulla nostra alimentazione.

Secondo alcuni studi realizzati a questo proposito, pare che le persone che abitualmente seguano diete alimentari siano quelle più portate a sfogare lo stress mangiando di più. Pare infatti che chi, nella vita normale, sia abituato a limitarsi e a resistere al senso di fame, nelle situazioni stressanti sia più propenso a mangiare di più e a esagerare. Secondo gli studi questo accade perchè le risorse energetiche e psicologiche impiegate di solito per resistere alla fame e seguire la dieta, non ascoltando i segnali del corpo, nelle situazioni di stress vengano impiegate su altri fronti.

Esistono però delle strategie che possono aiutare a combattere la tentazione di allungare la mano verso la dispensa.
Per prima cosa la scelta dei cibi è importante: invece che mangiare alimenti calorici come cioccolato, biscotti, brioches e torte, ci si può imporre di sgranocchiare carote, sedano o pomodori.

In alternativa sarebbe ideale, nel momento in cui ci si rende conto di volere del cibo anche se non si ha realmente fame, staccare e uscire a fare una passeggiata. In questo modo la testa si rilasserà, lo stress calerà e il senso di fame nervosa potrà tornare ad essere sotto controllo.

Tutti pazzi per la piadina… anche senza glutine!

Che buona la piadina… soprattutto se è bio!
Vi presentiamo una novità assoluta del Catalogo EcomarketBio, che ogni mese si arricchisce di nuovi prodotti buonissimi, di qualità e soprattutto sicuri e certificati.

Piadine

La piadina di frumento biologica è gustosa, leggera e molto digeribile perchè non contiene lievito, motivo per cui viene scelta con piacere da chi è intollerante e da chi preferisce evitarlo per problemi di gonfiore. La piadina è perfetta da gustare a pranzo e a cena, condita con verdura, legumi, carne o quel che preferite, ma anche a colazione e a merenda, accompagnata da frutta, marmellata o creme spalmabili.

Questa piadina ci piace perché: piadina-frumento-bio

  • Contiene Olio Extravergine di oliva.
  • È adatta a chi è intollerante ai lieviti.
  • È un prodotto certificato vegan.
  • È un prodotto biologico, coltivato senza l’utilizzo di pesticidi, sostanze chimiche e OGM.
  • È un alimento sicuro perché proviene da una filiera interamente controllata e certificata.

Per noi di EcomarketBio  è di fondamentale importanza verificare la qualità e l’affidabilità dei fornitori prima di proporne i prodotti e Probios, l’azienda produttrice di questa ottima piadina, è assolutamente uno dei nostri fornitori di fiducia! Oltre a promuove da oltre 35 anni la coltivazione di materie prime nel rispetto dell’uomo e della natura, Probios da molti anni si dedica anche alla creazione e alla commercializzazione di linee di prodotti adatti a chi deve seguire specifici regimi alimentari. La linea “La Via del Grano” è la linea di prodotti a base di farina di frumento che riscopre il cereale dalle antiche origini, proponendo una vasta gamma di sani prodotti biologici dal per tutta la famiglia.

Ecco gli ingredienti usati per la preparazione di questa ottima piadina:
*farina di grano tenero tipo 0, acqua, *olio extra vergine di oliva, sale, aroma naturale. *biologico

Schermata 2017-05-22 alle 17.31.37

Per le persone celiache e che non possono mangiare il glutine c’è invece la piadina con grano saraceno senza glutine da agricoltura biologica. Ricca di fibre e preparato con olio extra vergine di oliva e olio di girasole di alta qualità, questa piadina è adatta anche per chi segue un’alimentazione di tipo vegano.

Fa parte della linea “altri cereali” di Probios, una linea di prodotti da forno e pasta, a base di cereali alternativi come avena, quinoa, amaranto, miglio, grano saraceno e teff, tutti garantiti senza glutine.

Qui di seguito gli ingredienti principali usati per la preparazione della piadina di grano saraceno senza glutine: acqua, *farina di grano saraceno, *farina di riso, *olio di semi di girasole, *olio extravergine di oliva.  *biologico.

 

 

Settimana della Celiachia: scopri il pacco Celiachia della famiglia EcomarketBio

Dal 13 al 21 maggio si svolge la Settimana Nazionale della Celiachia.
Si tratta di un’iniziativa, giunta quest’anno alla sua terza edizione, ideata dall’Associazione Italiana Celiachia Onlus che ha lo scopo di informare e sensibilizzare il pubblico in merito a una patologia che in Italia interessa circa 600.000 persone.

settimana celiachia

La Nutrizione” è il tema dell’edizione di quest’anno e attraverso contenuti semplici, fruibili da tutti ed efficaci si cercherà di spiegare al maggior numero di persone cos’è la celiachia, cosa significa soffrire di questa patologia e di fare chiarezza in merito ai tanti dubbi che ancora aleggiano attorno al discorso dell’alimentazione con o senza glutine. Indicativo a questo proposito è lo slogan scelto per questa edizione:

“Il senza glutine non è una moda, è la terapia per la celiachia. Una settimana dedicata all’educazione alimentare, per vivere al meglio la dieta”.

Si pensi infatti che nel nostro paese ogni anno si spendono 320 milioni di euro per prodotti senza glutine, ma solamente 215 derivano dagli alimenti erogati per la terapia dei pazienti celiaci. Questi dati dimostrano in modo chiaro che in troppi ancora considerino erroneamente la dieta senza glutine un mezzo per dimagrire e essere in salute; le ricerche scientifiche però a questo proposito parlano chiaro: la dieta senza glutine è essenziale solo ed esclusivamente per i celiachi mentre chi non lo è non ne trae alcun giovamento.

Perfettamente d’accodo sull’importanza di introdurre il tema della celiachia nella riflessione globale sull’alimentazione, vi presentiamo il nostro Pacco Celiachia Bio: un’unica e comodissima confezione per avere a disposizione tutti gli alimenti adatti alla vostra alimentazione, certificati dall’associazione italiana celiachia e presenti nel prontuario AIC.

Schermata 2017-05-17 alle 14.04.22

 

Alimenti buoni e salutari, che piacciono a tutta la famiglia. I buonissimi Cuori di Riso al cacao, le Conchigliette di grano saraceno e la Zuppa mediterranea senza glutine sono solo alcuni esempi dei tanti prodotti che troverete all’interno del pacco.

Noi di EcomarketBio sappiamo bene quanto la qualità degli alimenti sia importante e per questo ogni nostro prodotto viene selezionato con estrema cura e garantito a 360° dalla nostra Grande Famiglia. All’interno del Pacco Celiachia abbiamo inserito per voi, provandoli personalmente, 9 alimenti preparati con ingredienti coltivati con cura e passione secondo i principi del biologico e le migliori marche del bio, per garantire prodotti buoni e di qualità.
Ogni alimento, 100% biologico, è certificato dall’Associazione Italiana Celiachia e pensato anche per chi è intollerante al lattosio.

Schermata 2017-05-17 alle 14.04.53
Il pacco Celiachia è sicuro perchè ogni alimento proviene da una filiera interamente controllata e certificata e, ordinandolo dal nostro sito web, arriverà comodamente a casa vostra con consegna gratuita.

Sei alternative naturali allo zucchero

Quando si pensa allo zucchero, a molti viene in mente lo zucchero bianco. Non tutti si rendono ancora conto di quanto questo zucchero, che subisce lunghi processi di lavorazione e di raffinazione per schiarirlo, non faccia proprio bene al nostro organismo. Lo zucchero infatti nella sua forma grezza non è affatto bianco, lo diventa in seguito a specifici trattamenti che lasciano ben poco di quelle sostanze nutrienti e importanti che lo zucchero aveva nella sua forma grezza.

zucchero-alternative

Se zuccherare gli alimenti è un’abitudine a cui non possiamo proprio rinunciare, perchè non scegliere allora dei dolcificanti naturali, più sani in grado di dolcificare come lo zucchero?

Ecco sei valide alternative da provare!

1) Zucchero di canna integrale 
Si tratta dello zucchero che non subisce alcuna lavorazione chimica nè raffinazione. Estratto dal succo di canna, lo zucchero di canna integrale trattiene molti principi nutritivi, è ricco di sali minerali, in particolare di ferro e si caratterizza per il colore ambrato e i granelli spessi e irregolari. Il suo sapore è dolce e mieloso ed è perfetto per dolcificare il caffè e il tè e per preparare torte e biscotti. Ancor meglio è lo zucchero di canna integrale biologico, proveniente da agricoltura biologica e prodotto senza pesticidi, sostanze chimiche e OGM.

2) Il miele
E’ una delle alternative allo zucchero più usata e più golosa. E’ ricco di vitamine e di sostanze nutrienti e, a seconda della varietà di fiori con cui viene realizzato, ha sapore e consistenza diversa. Essendo molto dolce, basta una piccola quantità di miele per dolcificare. Il miele è però molto calorico e per questo è bene non abusarne.

3) Lo sciroppo d’acero

sciroppo-acero-biologico-probios-ecomarketbioLo sciroppo d’acero naturale si ottiene dall’ebollizione della linfa d’acero; si tratta di un dolcificante salutare, ricco di vitamine, sali minerali e antiossidanti. Inoltre è uno dei dolcificanti naturali meno calorici: conta infatti 261 kcal per ogni 100 g di sciroppo.

4) Lo zucchero di cocco
Prodotto dai fiori del cocco indonesiano, lo zucchero di cocco è un’alternativa salutare a basso indice glicemico dello zucchero. Viene estratto dai fiori della palma da cocco e, non essendo raffinato, mantiene inalterate tutte le sue proprietà naturali ed è ricco di vitamine e minerali, tra cui potassio, zinco, ferro e vitamina B. Lo zucchero di cocco ha un sapore aromatico e intenso e, rispetto allo zucchero di canna, è più nutriente e richiede per la coltivazione meno acqua e meno attenzioni al terreno rendendo però il doppio in quantità di prodotto.

5) Il succo d’uva
Il succo d’uva si ottiene bollendo e spremendo l’uva. Il suo sapore è dolce e particolare e spesso viene speziato con la cannella e i chiodi di garofano. Ben si presta per dolcificare dolci e biscotti, purchè il suo sapore particolare piaccia.

6) Il succo d’agave
Il succo d’agave è uno sciroppo dolce che si estrae da una pianta grassa del Messico. E’ un dolcificante antico, conosciuto e usato anche dalle popolazione azteche. Nutriente e ricco di sali minerali, il succo d’agave va usato nella versione naturale, non raffinata e trattata.

Avena a colazione… e fai il pieno di energia!

La colazione, si sa, è il pasto fondamentale della giornata e non va assolutamente trascurato nè tantomeno saltato.
E’ importante scegliere con cura e attenzione gli alimenti da mangiare a colazione perchè alcuni di essi in particolare sono davvero utili per il nostro organismo e sono in grado di fornirci le energie giuste per affrontare la giornata con grinta. Uno di questi alimenti speciali è l’avena: scopriamo assieme perchè.

avena-benessere-colazione

L’avena è un cereale molto ricco di proteine, di grassi e di fibre e vanta una lunga serie di benefici. Inserire nella propria alimentazione quotidianamente l’avena infatti permette al nostro organismo di sentirsi meglio e di “funzionare” al meglio. Il momento migliore per consumare l’avena è a colazione, perchè di mattino il nostro corpo ha bisogno di ricaricarsi dopo il lungo digiuno notturno e di fare il pieno di energie per affrontare al meglio la giornata. A colazione l’avena si può mangiare a crudo nel latte o nello yogurt, alcune persone la mettono anche nel succo d’arancia. Un’alternativa gustosa è il frullato d’avena, che si ottiene frullando assieme un paio di frutti di stagione con qualche cucchiaio di avena e ammorbidendo il tutto con un po’ di latte o acqua. Se invece vi piace cucinare e a colazione non potete rinunciare a sgranocchiare qualche biscotto, potete preparare degli ottimi biscotti a base di avena oppure, per i più golosi, dei buonissimi pancake d’avena.

Basterà inserire l’avena a colazione per qualche settimana per rendervi conto dei grandi benefici che otterrete. Ecco qualche esempio:

avena-colazioneFonte energetica
L’avena è un’utilissima fonte energetica per il corpo, motivo per cui si consiglia di mangiarla a colazione. Soprattutto chi sta fuori casa tutto il giorno e chi, come una trottola, è sempre in movimento, con una buona razione di avena a colazione farà davvero il pieno di energie per tutta la giornata.

Amica dell’apparato gastro-intestinale
Grazie alle fibre di cui è ricca, l’avena aiuta il transito intestinale, contribuendo in modo sostanziale a combattere la stitichezza. Aiuta la digestione e, grazie ai carboidrati ad assorbimento lento, dà sazietà; per questo motivo l’avena è molto apprezzata da chi è a dieta.

Depurante
Mangiare avena giova anche al fegato e alla circolazione; l’avena infatti favorisce l’eliminazione delle tossine dal corpo e aiuta a mantenere pulite vene e arterie. L’avena favorisce anche la diuresi e aiuta a sentirsi più sgonfi e in forma.

Fa bene alle ossa, al cuore e al cervello
Essendo ricca di calcio, di vitamine e di omega 3, aiuta a mantenere le ossa sane, riducendo il rischio di osteoporosi, protegge il cuore e favorisce le attività cerebrali, aiutando il sistema nervoso a mantenersi attivo e reattivo.

7 consigli per mangiare bene in famiglia

Mangiar bene è importante, si sa, soprattutto se in casa ci sono bambini. Le scelte alimentari che si fanno a casa sono fondamentali per la salute della famiglia e per porre le basi per una corretta visione alimentare che è bene che i bambini interiorizzino. Mangiare bene non è difficile, ecco alcune semplici regole da fare proprie.

mangiarbenefamiglia

Mangiar bene vuol dire mangiare vario
Un’alimentazione sana e variata è il primo passo per imparare a mangiar bene. La dieta settimanale deve essere varia e contemplare tanti alimenti diversi, in modo da poter trarre beneficio da ognuno di essi. Soprattutto per i bambini, è importante imparare a familiarizzare con alimenti diversi, scoprendo sapori e consistenze e imparando ad apprezzarne le diverse caratteristiche. La varietà della dieta dovrà però essere sempre studiata e bilanciata, avendo cura di abbinare carboidrati e vitamine in modo equilibrato.

Frutta e verdura
Alimenti imprescindibili della corretta alimentazione sono la frutta e la verdura fresche. L’ideale sarebbe mangiare nel corso della giornata 5 porzioni di entrambe, incrementando la presenza della frutta e della verdura anche per quel che riguarda gli spuntini.

alimentazionefamigliaIncrementare la presenza di pesce e legumi nella dieta
Spesso trascurati a favore della carne, il pesce e i legumi sono invece molto importanti nella dieta. Ricchi di sostanze nutrienti e benefici, è bene incrementare nella dieta la presenza di questi alimenti e ridurre invece il consumo di carne, specialmente di carne rossa.

Integrale è meglio
Imparare a scegliere i prodotti integrali rispetto a quelli bianchi, è un’abitudine che premia in termini di salute e qualità. Abituare i bambini a familiarizzare con prodotti di questo tipo, aumenterà la possibilità che essi entrino abitualmente a far parte delle loro scelte alimentari anche crescendo.

Poco sale, poco zucchero
Tanti di noi sono abituati a non avere limiti quando si tratta di salare o zuccherare le pietanze. Limitare la loro presenza nella dieta è invece di fondamentale importanza per la salute, soprattutto per i bambini. Per quel che riguarda il sale, tanti cibi possono essere insaporiti a livello ottimale anche usando le spezie. E’ bene inoltre diminuire le dosi di zucchero giornaliere e privilegiare invece prodotti alternativi allo zucchero.

Mangiare piano
Abituarsi a mangiare lentamente, masticando con cura, permette di assaporare meglio il cibo e di concentrarsi sul momento. Mangiare lentamente permette inoltre di avvertire prima il senso di sazietà reale ed evitare inutili abbuffate. Quando si mangia è giusto e salutare prendersi il proprio tempo ed evitare fast-food o cibi spazzatura, che spingono a mangiare in fretta e a introdurre nel corpo tantissime calorie inutili e dannose.

Bere tanta acqua
L’acqua è fondamentale per la salute e la sua presenza in tavola e nella dieta quotidiana non va assolutamente trascurata. Bere fa bene all’organismo e lo idrata. Tra i bambini c’è spesso la tendenza a bere poco e a privilegiare succhi e bevande zuccherate: insegnare ai bambini, fin da piccoli, a bere acqua è davvero importante.