You Are Here: Home » Alimentazione Bio » Biologico e alimentazione naturale.

Biologico e alimentazione naturale.

scegliere materie prime di stagione bioEsistono migliaia di teorie sull’alimentazione sana, ci sono diete a base di frutta e diete a base di cereali.
C’è chi considera la carne l’origine di ogni male e chi invece punta il dito contro gli zuccheri o i latticini.
Ci sono i partigiani dei cibi crudi e quelli che invece meditano seriamente una simbiosi con la propria pentola a vapore.
Ci sono vip che millantano la fortunata proprietà di una pelle liscia come una pesca (che è poi pelosa, e rimane pertanto un mistero linguistico insolubile) sia solo merito di una dieta a base di raw food e star che sostengono il segreto della loro palpebra liftata non sia un chirurgo estetico dalle manine d’oro dietro le quinte ma la totale fedeltà al veganismo, o icone di bellezza che sostengono linee da grissino siano il semplice frutto di un metabolismo rapido.

 

Bando a dicerie e leggende diciamo che è universalmente diffuso il concetto che condurre uno stile di vita sano comporti benessere fisico, estetico e (dicono) anche mentale. Senza arrivare a ripetere il tormentone del “siamo ciò che mangiamo” è abbastanza intuitivo la vicina di tavolo dalle gambe a giraffa che sceglie con l’attenzione di un chirurgo alla propria prima operazione la composizione del proprio pranzo goda, oltre dei sorrisi del cameriere, dei benefici delle scelte legate ad un’alimentazione sana.

 

Sfatiamo insomma la leggenda del “magari fuori sarò un mezzo straccio; ma vedessi quanto sono bella dentro” e accettiamo il fatto contenitore e contenuto, almeno a livello prettamente meccanico, sono altamente correlati tra loro. E ci spiace dover citare la Chiabotto come autorià in materia, ma è ormai faccenda trita e ritrita che puliti dentro si è anche belli fuori.

 

Lasciando per un attimo da parte la plin plin però, eccoci al punto dunque: condurre uno stile di vita sano è una scelta auspicabile.

 

Ma che significa in pratica condurre uno stile di vita sano?

 

Significa “compiere scelte salutari ed equilibrate in vari ambiti della vita quotidiana”. Ovvero, in estrema sintesi: adottare un’alimentazione sana, completa e correttamente bilanciata, praticare regolarmente attività fisica, non fumare e limitare il consumo di bevande alcoliche.

 

Praticare attività fisica, non fumare e bere con moderazione sono tutti concetti abbastanza intuitivi. E spesso utopici. Chi dopo 8h alla scrivania ha voglia di colarsi in una tutina di acrilico per trascinarsi nella pantomima di una corsa attorno al parco anizchè coccolarsi con un bicchiere di Morellino e una sacrosanta boccata di fumo con un amico/a auspicandosi l’estinzione dell’intero genere umano?

alimentazione sana e semplice

Rallentiamo. E ragioniamo con pigrizia. Posso anche non essere in pieno possesso dei muscoli dei miei glutei e non riuscire a sollevarli a livello zainetto, ma di certo sarò in grado di controllare quello che mi metto nel piatto, nevero?!

 

Partiamo dunque dalle cose semplici: nella sua accezione più semplice, adottare un’alimentazione sana significa seguire una dieta in grado di apportare, nelle quantità corrette e tra loro equilibrate, tutti e solo i nutrienti necessari all’organismo. Ovvero, acqua, carboidrati, proteine, grassi, vitamine e minerali. Ricevuto. Facile. Quasi quasi ci provo.

 

Tuttavia, ed eccallà la solita sola, a ben guardare viene fuori che moltissimi alimenti sono contaminati o contengono sostanze che, non solo non sono essenziali per la vita, ma che addirittura possono risultare dannose per la salute. Gira voce infatti che i vari pesticidi, erbicidi, fertilizzanti, additivi, conservanti e composti chimici vari che assumiamo senza accorgercene con gli alimenti che ingeriamo normalmente ogni giorno non siano esattamente compresi nella top ten degli ingredienti fonamentali per la coservazione della specie.
pesticididiserbanti pericoli
Non rimane che smettere di mangiare, chiudersi in un centro di meditazione e viviere dei soli piaceri dello spirito? Fortunatamente manco pe’capo.

 

Non siamo una setta di invasati, ma persone razionali convinte che “Alimentazione sana” significa anche solo semplicemente scegliere alimenti non trattati, materie prime che non contengono (o contengono solo in quantità trascurabili) quelle cattivone delle sostanze potenzialmente dannose. Cioè scegliere i cosiddetti prodotti biologici.

 

I calssici due piccioni con una fava: non solo gli alimenti biologici sono più sani, in quanto prodotti senza l’utilizzo di fertilizzanti, conservanti e composti analoghi, ma hanno anche un potere nutritivo più elevato rispetto ai corrispondenti prodotti “trattati” o “elaborati”, permettendo così un aumento del normale metabolismo, una maggiore disponibilità di energia, un minor stress per l’organismo e, di conseguenza, una minore suscettibilità alle malattie.

 

Chi ha orecchie per intendere… mangi con maggiore consapevolezza!

coltivazione bio

 

Biologico e alimentazione naturale.

About The Author

Number of Entries : 50

Leave a Comment

Scroll to top