You Are Here: Home » Alimentazione Bio » Bambini e cibo: il gusto vien cucinando

Bambini e cibo: il gusto vien cucinando

Il buon senso e le buone pratiche dell’alimentazione, suggeriscono che i bambini dovrebbero limitare al massimo l’assaggio di dolci confezionati, preferendo a questi frutta secca come anacardi, noci o mandorle, yogurt e frutta o verdura fresca. Un’abitudine certamente da fare propria, che però non deve diventare la regola perché è anche attraverso la soddisfazione del palato, con peccati di gola annessi, che si crescono i buongustai di domani. 654fe5b63a9c63b7301b417e1f1d69f1

Limitare, dunque, ma non abolire i prodotti dolci, cercando di alternare al consumo di succhi di frutta bio, spremute o centrifugati di frutta fresca e questo a cominciare dalla prima colazione. Altra raccomandazione, per iniziare la giornata con il corretto apporto energetico e nutrizionale, è quello di sostituire lo zucchero raffinato, con lo zucchero di canna o con lo zucchero di canna integrale o, quando gradito, con miele millefiori o miele fiori d’arancio. Biscotti, snack e merende non devono essere la regola quotidiana, ma è giusto che siano un piacere riservato ad alcune occasioni.
merenda biologicaComplici la fretta e l’abitudine, la prima colazione e la merenda sono i momenti della giornata dove spesso si scelgono soluzioni più pratiche e più semplici come per esempio l’ottima ed energetica frutta secca, però almeno per alcune occasioni vale la pena dedicare più tempo sia alla preparazione, sia all’assaggio.
L’educazione alimentare dei più piccoli, infatti, passa anche attraverso rituali condivisi, quali appunti lo stare insieme ai fornelli e la convivialità a tavola. È nella preparazione che la curiosità può avere la meglio ed è qui che anche i bimbi “meno coraggiosi” si possono lanciare in assaggi di gusti da scoprire.
Tra le ricette dolci più semplici e soprattutto adatte a ogni stagione, la crostata con la confettura è senza dubbio la migliore: semplice da preparare, ricca di ingredienti energetici, diversa ogni volta a secondo del tipo di marmellata scelta. Da accompagnare a una crema calda in inverno e perfetta in abbinamento al gelato alla crema in estate, ogni crostata conquista i più piccoli, anche quelli che non sanno apprezzare la frutta fresca.

 

Ricetta: crostata alla marmellata di fruttacrostata di frutta

Ingredienti per 6/8 persone
– 250 gr farina 00 setacciata
– 125 gr burro
– 3 cucchiai di acqua freddissima
– 500 gr marmellata di fragole

Preparazione
Ponete la farina 00 e il burro, tagliato a pezzetti, su di una spianatoia e lavorateli velocemente con le dita, fino a ottenere un composto simile al pangrattato;
quindi aggiungete l’acqua, a temperatura ambiente, poco alla volta, continuando ad amalgamare gli ingredienti fino a formare una palla omogenea che rivestite di pellicola. Riponete l’impasto in frigo per due ore.
Nel frattempo, preriscaldate il forno a 180° e stendete la pasta in uno stampo da crostata da 28 cm; bucherellate il fondo con una forchetta in numerosi punti.
Infornate e fate cuocere per 10 minuti.
Togliete la pasta dal forno, copritela con la confettura, eventualmente allungata con pochissimo yogurt, e infornate per altri 20 minuti.
Togliete dal forno e servite tiepida accompagnata da gelato alla crema; oppure, servite la torta a temperatura ambiente, accompagnata da crema calda.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Bambini e cibo: il gusto vien cucinando

About The Author

Number of Entries : 106

Leave a Comment

Scroll to top