Gambe pesanti? Prova i rimedi fai da te!

Condividi con i tuoi amici!
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares

Con l’arrivo del caldo le prime ad accusare sono le gambe. Le sensazioni di pesantezza, gonfiore e indolenzimento sono infatti ben note a tutte le persone che, nelle giornate estive caratterizzate da alte temperature, soffrono di gambe pesanti. Ecco qualche rimedio fai da te per cercare di contrastare queste spiacevoli sensazioni!

Quando si parla di gambe pesanti, caldo, lavori sedentari o in cui si sta eccessivamente in piedi e ritenzione idrica non aiutano affatto. C’è chi ne soffre particolarmente, chi accusa questa situazione solo in determinate circostanze e chi invece, molto fortunato, non ne risente mai. In ogni caso è bene sempre tenere presente qualche semplice consiglio fai da te per alleviare il problema!


Acqua: un elisir naturale!

Bere almeno due litri di acqua al giorno è essenziale per il benessere del nostro organismo e lo è ancora di più quando le temperature si alzano. L’acqua favorisce la diuresi, aiuta a prevenire la disidratazione e mantenere la giusta temperatura corporea. Anche le scelte alimentari che facciamo sono importanti: con il caldo è infatti buona norma privilegiare cibi leggeri, freschi e ricchi di liquidi, frutta e verdura in primis! Le nostre gambe ringrazieranno!

Sgranchirsi le gambe!
Il problema delle gambe gonfie e pesanti si presenta spesso o si aggrava quando si è costretti a stare seduti a lungo. A volte accade per lavoro, altre volte per la necessità di fare lunghi viaggi in macchina o in aereo: questa postura però, se assunta per troppo tempo consecutivo, impedisce il corretto circolo del sangue, con chiare e visibili conseguenze. Il consiglio è quindi quello di fare spesso delle pause per sgranchirsi le gambe, fare due passi o, se possibile una breve passeggiata. In caso di impossibilità, ad esempio per un lungo viaggio in macchina, si può dare una mano alla circolazione indossando le calze elastiche a compressione graduata. Meglio evitare invece, sia in queste circostanze che in generale, di indossare abbigliamento stretto o aderente.

acqua-fredda-gambe


Acqua fredda: una preziosa alleata!

A fine giornata le nostre gambe implorano veramente aiuto! Per alleviare la sensazione di gonfiore e trovare un po’ di pace, ci si può aiutare con l’acqua fredda nei seguenti modi:
– pediluvi rilassanti: acqua fredda, la propria essenza preferita e un po’ di relax!
– Getti alternati:un modo rapido per provare sollievo e ravvivare la circolazione consiste nel passarsi sulle gambe con il doccino, getti di acqua freddi e poi caldi, alternando dopo qualche minuto.
– Impacchi: bagnare gli asciugamani in acqua fredda e arrotolarli attorno alle gambe, darà una sensazione di immediato benessere!

Inoltre: 
appena possibile, sdraiatevi e alzate le gambe in alto, per favore il flusso circolatorio. Anche i massaggi, effettuati dal basso verso l’alto con creme rinfrescanti, donano un vero sollievo!

E forza.. il caldo non dura per sempre! 🙂

 

 

Ricetta vegetariana: tortino di tofu

Condividi con i tuoi amici!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Colorato, saporito e ricco di vedure, il tortino di tofu è ottimo da gustare come piatto unico ma anche come secondo o come accompagnamento all’aperitivo. Realizzarlo è semplice e il successo di questo piatto è garantito!

Ingredienti
500 gr di farina
25 gr di lievito bio
350 gr di tofu morbido
1 cipolla bianca
1 carota
1 peperone giallo
50 gr di piselli
100 gr di funghi secchi
Aneto
Basilico
Paprica
Aceto di vino bianco
Olio extra vergine d’oliva
Sale
Pepe


Preparazione

Per realizzare il tortino di tofu si comincia dalla pasta: in una terrina capiente vanno uniti farina, lievito, acqua e un filo di olio extra vergine d’oliva; gli ingredienti vanno impastati con cura e poi l’impasto va lasciato a lievitare per un’ora circa. Nel frattempo procuratevi una padella, tagliate fine la cipolla e mettetela nella teglia con un po’ di olio e lasciatela appassire per qualche minuto a fuoco medio, finchè non diverrà dorata. Pulite ora le verdure e i funghi, tagliate il tutto in piccoli pezzi e unite alla cipolla. Lasciate cuocere il misto di verdura con coperchio a fuoco dolce per 15-20 minuti, mescolando di tanto in tanto. Terminato il tempo di cottura, trasferite il tutto in una terrina e aspettate che si raffreddi. Aggiungete ora un cucchiaio di aceto, un po’ di sale e pepe e mescolate; aggiungete anche il tofu tagliato in piccoli pezzi e mescolate delicatamente. E’ arrivato il momento di insaporire il piatto con le spezie: aggiungete aneto, basilico e paprica in base ai vostri gusti, mescolate e fate ancora cuocere il tutto per 5 minuti scarsi.  Nel frattempo, in uno stampo rotondo, stendete l’impasto, rinforzando bene i bordi con la pasta, riempite con il ripieno di verdure e tofu, livellate bene e infornate il tortino in forno pre-riscaldato a 200°per 25/30 minuti. Servite tiepido.

 

Cotoletta di seitan al forno

Condividi con i tuoi amici!
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    6
    Shares

Le cotolette di seitan sono buone, gustose, saporite e, essendo cotte al forno, sono leggere e salutari. Prepararle è semplice e il piatto è di sicuro successo!

seitan cotolette

Ingredienti per 4 persone
600 gr di seitan a fette
Pangrattato
Olio extravergine d’oliva, 1 cucchiaio
Mezzo bicchiere d’acqua
Un bicchiere di salsa di soia
Sale
Pepe
Erbe aromatiche
Limone

Preparazione
In una terrina vanno uniti assieme l’acqua e la soia e, dopo aver mescolato, vanno messe in ammollo le fette di seitan per una ventina di minuti. Trascorso il tempo, le fette vanno tolte dalla scodella, passate nel pangrattato da entrambi i lati e disposte in una teglia precedentemente oliata. Le fette vann0 condite con sale, pepe, un po’ di succo di limone e le erbe aromatiche e poi cotte a 200° in forno pre-riscaldato per 15-20 minuti circa. L’ideale è gustarle calde e croccanti!

Ricetta vegana: Torta alle nocciole

Condividi con i tuoi amici!
  • 34
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
    35
    Shares

Ingredienti scelti con cura e biologici, morbidezza e bontà sono le caratteristiche che meglio descrivono la torta vegana alle nocciole. Ecco la ricetta e tutte le indicazioni per prepararla!

torta-nocciole-vegan

Ingredienti:
250 gr di farina integrale
200 gr di zucchero di canna integrale
Mezzo bicchiere di latte di soia
150 gr di nocciole sgusciate
1 bustina di lievito per dolci
1 cucchiaio di olio extra vergine d’oliva
60 gr di olio di semi di girasole
6 cucchiai di fecola di patate
Scorza di limone
Zucchero a velo

Preparazione:
Per preparare la torta occorre innanzitutto tritare le nocciole e unirle, in una terrina capiente, allo zucchero, all’olio d’oliva e all’olio di semi di girasole. La farina va passata al setaccio a parte assieme al lievito e alla fecola di patate e poi questi ingredienti vanno aggiunti agli altri uniti precedentemente nella terrina, avendo cura di mescolare bene. Per ammorbidire il composto ed evitare la formazione di grumi, aggiungete il latte di soia e la scorza di limone. Oliate poi per bene una tortiera e versatevi all’interno il composto. Infornate in forno pre-riscaldato a 180° per 45 minuti circa; per accertarvi che la torta sia ben cotta, fate la prova dello stecchino di legno che dovrà risultare asciutto, altrimenti prolungate la cottura di una decina di minuti. Prima di servire la torta, lasciatela raffreddare e guarnitela con lo zucchero a velo e un po’ di nocciole sbriciolate.

Gazpacho: fresco, gustoso e saporito!

Condividi con i tuoi amici!
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    6
    Shares

In estate la voglia di mangiare cibi gustosi ma al contempo freschi e leggeri diventa una vera e propria necessità. Il Gazpacho è un piatto che risponde a questi requisiti e, con il suo sapore inconfondibile, riscuote sempre numerosissimi consensi!

Ingredienti
6 pomodori maturi
2 spicchi di aglio
1 cipolla bianca
Olio extra vergine d’oliva
Aceto di vino rosso
1 cetriolo
Mezzo peperone rosso
5 fette di pane
Sale

Preparazione
In una terrina capiente mettere il cetriolo tagliato a pezzetti, i pomodori puliti tagliati a cubetti e la cipolla e il peperone, anch’essi lavati con cura, sminuzzati. Prelevate e sminuzzate la mollica da due delle fette di pane, mettete anch’essa nella terrina e aggiungete l’aglio schiacciato. Mescolate il contenuto della terrina e aggiungete ora un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva, un cucchiaio di aceto di vino rosso, un pizzico di sale e mescolate. Dopo aver mescolato nuovamente il tutto per amalgamarlo al meglio, versate il contenuto della terrina nel frullatore e frullate finchè il composto non sarà diventato una crema morbida e omogenea. Dopo averne verificato il sapore e aver corretto eventualmente di sale, il Gazpacho va riposto in frigorifero e lasciato riposare per un paio di ore. Andrà servito bello fresco, accompagnato da fette di pane abbrustolite.. una vera delizia!