You Are Here: Home » Alimentazione Bio » Alla scoperta del latte vegetale

Alla scoperta del latte vegetale

Il latte è un alimento importante e può avere origine sia animale che vegetale.
Il latte vaccino, sicuramente quello più famoso di origine animale, è noto per essere ricco di calcio, di vitamine A e D e di caseina ma non è l’unico latte animale esistente: ci sono a esempio anche quello di capra e di pecora.
Il latte vegetale, anch’esso esistente in diverse varianti, ha caratteristiche molto diverse da quello animale e può rappresentarne una possibile e valida alternativa naturale a seconda dei gusti e delle necessità.

latte vegetale bio

Cos’è il latte vegetale
Il latte vegetale, o bevanda vegetale, è composto da acqua e un’altra sostanza (ad esempio es. cereali, oleaginose, leguminose, a seconda del tipo di variante del latte vegetale in questione) ed è ricco di vitamine, sali minerali e grassi insaturi e privo di colesterolo, di lattosio, di caseina, di calcio e di vitamina D; chi sceglie di bere esclusivamente il latte vegetale dovrà dunque integrare la sua dieta in modo corretto per fornire all’organismo queste sostanze con alimenti diversi come ad esempio tofu, legumi, frutta secca, uova e verdure. Il latte vegetale inoltre ha un basso contenuto di grassi saturi, soprattutto nelle varianti di soia e d’avena, ed è ricco di antiossidanti. latte-di-mandorle-300x336
Sono sempre di più le persone che preferiscono il latte di origine vegetale a quello di origine animale e i motivi sono diversi e svariati, come ad esempio:

– allergie e intolleranze al latte vaccino
– questioni di gusto e sapore
– per ridurre il colesterolo alto
– perché più leggero e digeribile

Occhio al bio!
Nella scelta del proprio latte vegetale preferito è bene prestare sempre molta attenzione alla provenienza, privilegiando i prodotti bio garantiti, come quelli proposti da Ecomarket. Scegliendo il latte vegetale biologico, in tutte le sue numerose varianti, si ha garanzia di un prodotto di qualità certificata, realizzato con vegetali coltivati senza pesticidi e sostanze chimiche e organismi geneticamente modificati.

Latte vegetale: alcune note varianti
Il latte vegetale è disponibile in numerose varianti, ognuna dal gusto e dal sapore diverso e con benefici specifici.

  • Il latte di soia, ad esempio, ricavato dai fagioli di soia, è una delle tipologie di latte vegetale più note ed è totalmente privo di glutine (caratteristica che lo rende perfetto per le diete per le persone celiache) e naturalmente senza colesterolo, a basso contenuto di sodio e di grassi. Si tratta di una bevanda molto diffusa tra le popolazioni asiatiche e, grazie al suo sapore, è particolarmente adatto per la prima colazione e per la preparazione di dolci.

 

  • Il latte di riso , tra i più magri, viene prodotto attraverso un particolare processo produttivo che permette la lavorazione naturale dei semi di riso interi, provenienti da agricoltura biologica. Leggero e facile da digerire, il latte di riso ha un un sapore dolce e gradevole ed è una bevanda davvero energetica per l’organismo; è disponibile anche nella versione arricchita con calcio.

latte-di-riso

    • Il latte d’avena, ottimo per la prima colazione con i cereali, come aggiunta al caffè o al tè e in cucina per la preparazione di salse, budini e dolci o aggiunto al posto del latte in tutte quelle ricette che ne richiedono l’uso, è molto efficace per aiutare a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue ed è ricco di fibre e zuccheri semplici; è una bevanda gustosa ed energetica.

    •  Il latte d imandorle, gustoso, molto nutriente ma anche piuttosto calorico, è ricco di preziose sostanze come ad esempio fibre, minerali, acidi grassi e vitamina E.

Tra le varianti di latte vegetale disponibili in commercio ci sono anche: latte di cocco, latte di noci, latte di miglio, latte di farro e latte di nocciole, solo per citarne alcuni.
 

 

 

Alla scoperta del latte vegetale

About The Author

Number of Entries : 243

Leave a Comment

Scroll to top