You Are Here: Home » Eco » 10 cibi da non tenere in frigorifero!

10 cibi da non tenere in frigorifero!

Andiamo al supermercato, facciamo la spesa per la settimana, torniamo a casa e cominciamo a riporre i nostri prodotti nella credenza o in frigorifero.
Ma siamo sicuri di mettere gli alimenti proprio nel posto giusto per conservarli correttamente? Oppure commettiamo qualche sbaglio frutto dell’abitudine o di “consigli della nonna” non proprio azzeccatissimi?

Ecomarket vi aiuta a fare un po’ di chiarezza per mantenere in buono stato i vostri alimenti preferiti e, magari, riuscire anche a risparmiare qualcosina.

Ecco allora i 10 alimenti che sono da tenere assolutamente lontano dal frigorifero.

1 – Pomodori.

I pomodori prendono tutto il loro sapore e quel profumo inconfondibile proprio grazie al loro naturale processo di maturazione.

L’aria fredda del frigo interrompe questo processo e rompe le membrane della buccia, facendoli diventare farinosi.

Meglio allora riporli in un cesto magari da tenere sul tavolo della cucina così da dare un tocco di colore all’ambiente.

2 – Patate.

Le basse temperature aiutano a trasformare gli amidi della patata in zuccheri, facendola diventare più dolce, ma non certo più buona.

L’ideale è riporle in un saccheto di carta che permette la traspirazione e riporle al fresco e al buio (se non avete una cantina, la dispensa andrà benissimo) per evitare che germoglino.

3 – Basilico.

L’ingrediente principe del pesto ligure, se dimenticato in frigo, appassirà in un attimo e assorbirà tutti gli odori degli altri cibi.

Tenetelo sul davanzale, nella bella stagione, o in una tazzina con acqua fresca come fareste con i vostri recisi preferiti.

4 – Cipolle.

Tendono naturalmente ad assorbire l’umidità, diventando quindi morbide e ammuffite.

Tenetele in luogo fresco e asciutto, ma attenzione(!), sempre lontane dalle patate: tenute insieme deteriorano più in fretta.

5 – Caffè.

Per il caffè non si ha una regola certa. Qualcuno sostiene che la moka preparata con il caffè conservato in frigo sia addirittura più buono.

Quello in polvere però assorbe i cattivi odori, tanto è vero che le nostre nonne tenevano un piccolo contenitore con qualche cucchiaio di caffè proprio all’interno del frigo per eliminarli.

Il nostro consiglio è di conservarlo in un barattolo con chiusura ermetica negli scaffali della vostra dispensa.

6 – Miele.

Il miele si conserva da solo, metterlo in frigorifero accellera la cristallizzazione alterandone la consistenza.

Al contrario delle marmellate che invece vanno in frigo, soprattutto se già aperte, basta solo ripararlo dalla luce.

7 – Melone.

Certo, fresco è molto dissetante, ma il freddo altera gli antiossidanti presenti nel frutto.

Mettetelo nel vostro cesto della frutta e, una volta tagliato, riponetelo qualche minuto in frigo: sarà fresco al punto giusto senza perdere tutte le sue proprietà benefiche.

8 – Olio d’oliva.

L’olio extra-vergine di oliva soffre il caldo e il freddo, basta infatti una

temperatura di 5° per farlo solidificare creando dei piccoli fiocchi bianchi.

Tolto dal frigo ritorna liquido, ma si saranno ormai innescati processi irreversibili che ne determinano la perdita delle proprietà organolettiche, come lo scadimento dei polifenoli.

Come sempre la dispensa è il posto migliore: un luogo fresco, asciutto e senza fonti di luci e calore.

9 – Pane.

Meglio il freezer! Se avanzate del pane fresco non lasciatelo per nessun motivo in frigorifero perché ne altera consistenza e sapore.

Se ne avete comprato grosse quantità meglio surgerarlo, altrimenti un sacchetto di carta basterà per conservarlo fino a sera.

10 – Mele.

A temperatura ambiente si conservano per due o tre settimane.

Il cestino della frutta è l’ideale, ma lontano dalle banane per evitare che queste ultime maturino troppo in fretta!

Avete altri suggerimenti? Condivideteli con gli altri utenti sulla nostra pagina Facebook! :-)

10 cibi da non tenere in frigorifero!

About The Author

Number of Entries : 106

Leave a Comment

Scroll to top